Je sto vicino a te 64

Je sto vicino a te 65/66 è Pino-A-Distanza

La pandemia costringe a rimandare nuovamente il live per il memorial Je sto vicino a te” dedicato a Pino Daniele… ma non definitivamente.

Infatti, per questa speciale “doppia edizione”, i 65 anni del “Nero a metà”, insieme ai 66 di quest’anno vengono celebrati in una modalità del tutto nuova: la PAD (Pino-A-Distanza). Un modo carino per tenere uniti (a distanza) pubblico ed ospiti.

L’appuntamento con “Je sto vicino a te 65/66” è per venerdì 19 marzo, alle 21 e sarà trasmesso su Canale 21. Protagonista sul palco è Nello Daniele, che al Teatro Palapartenope farà gli onori di casa per l’evento dedicato al fratello scomparso, insieme con il direttore artistico Federico Vacalebre, che ha invitato a ricantare e risuonare il canzoniere del Lazzaro Felice: Mario Biondi, Eugenio Bennato, Bobby Solo, Pietra Montecorvino, Eugenio Finardi, le Ebbanesis, Francesco Baccini, Roberto Colella, il Giardino dei Semplici, la giovane Cristina Cafiero. Così vicini, così lontani, ognuno di loro ha registrato in video le proprie esecuzioni pinodanieliane.

Non mancheranno in modalità PAD, due colonne del super-gruppo di “Vai mo’”: Tullio De Piscopo e Tony Esposito, che, con la loro partecipazione, ricorderanno anche i 40 anni del concertone del 19 settembre 1981 in piazza del Plebiscito. E non mancherà lo scrittore Maurizio de Giovanni, che ha voluto “Maggio se ne va” nella colonna sonora della serie di successo “Il commissario Ricciardi”. Omaggio anche dall’America, con Fabrizio Sotti che sta per dare alle stampe un “Pino Daniele tribute” con Peter Erskine e Rachel Z, che furono accanto al cantautore newpolitano dal vivo e su disco.

Le dichiarazioni

Nello Daniele commenta questa edizione così: “In una serata fortemente voluta da Rino Manna, patron del Palapartenope, l’ultima casa del Nero a Metà, condurranno Gianni Simioli e Noemi Gherrero. “Buon compleanno Pino! Ai 65 anni non ci eravamo dimenticati di te, ai 66 gli auguri sono doppi. Ma ai 67 ci ritroveremo qui, il giorno è sempre quello – 19 marzo 2022 – come il luogo – il Palapartenope – e le canzoni e lo spirito che portiamo dentro: un modo per dirti siamo vicini a te, per chiederti di stare vicino a noi. Niente Pad, però, l’anno prossimo: tutti in presenza, assembrati come una volta, ai tuoi concerti che portiamo nel cuore“.

Autore: Redazione

Redazione Giornalistica

Potrebbe interessarti

Il borgo di Castelfalfi

Castelfalfi: la poesia in un borgo sotto le stelle

Una notte piena di stelle a Castelfalfi, dove unendo arte e vino arriva la nuova edizione di Calici di Stelle, con Elisabetta Rogai.

La coppa del mondo per i Mondiali Qatar 2022. Foto dal Web unspash

Mondiali Qatar 2022: tutto quello che c’è da sapere

Le nazionali di Australia e Costa Rica sono due Paesi agli antipodi ma hanno una cosa in comune: accedere ai Mondiali di Qatar 2022.

Pop Orchestra Fantasy presenta Orchestra Artemus

Pop Orchestra Fantasy sbarca a Pompei

L’Orchestra Artemus con Pop Orchestra Fantasy sabato 6 Agosto farà un excursus nella musica pop a cominciare dagli anni ‘60.

Lascia un commento