Backstage di Un regalo dal passato
Backstage di Un regalo dal passato

Un regalo dal passato: gli alunni sul set

A Casperia, in provincia di Rieti, la Cinemart, ha terminato le riprese del film “Un regalo dal passato”, ideato ed interpretato dagli studenti dell’Istituto Comprensivo della città, progetto fortemente sostenuto dal dirigente scolastico, la dott.ssa Alessandra Onofri.

Backstage di Un regalo dal passato
Backstage di Un regalo dal passato

Grazie all’intervento di professionisti giunti nell’Istituto a settembre gli allievi hanno appreso ogni singolo passaggio del complesso lavoro legato al mondo della cinematografia (soggetto, sceneggiatura, casting, riprese) nel corso di appassionanti lezioni extracurricolari. Durante la lavorazione del film sono state ovviamente rispettati i protocolli sanitari in atto, dando così agli allievi la possibilità di cimentarsi in totale sicurezza.

La produttrice ed il docente Fabio Crisante, coadiuvati dal regista Luigi Cozzi (una firma cult per gli appassionati del genere fantascientifico e horror a livello internazionale), dal direttore della fotografia A.I.C. Roberto Girometti, dall’operatore Andrea Pieroni e dal responsabile della produzione Vittorio Viscardi, sono riusciti a ricreare la magia del cinema, attraverso l’utilizzo di un service professionale, con macchina da ripresa Arriflex, audio separato, fonico, elettricista ed aiuto operatore. Insomma, è stato allestito un vero  proprio set cinematografico! Il film, corredato di sottotitoli e lingua dei segni (LIS) per il pubblico dei non udenti, utilizzerà una colonna sonora originale composta dal docente di musica e le sue classi. 

Backstage di Un regalo dal passato
Backstage di Un regalo dal passato

Queste le parole della produttrice Gianna Menetti su Un regalo dal passato: «Stiamo lavorando attivamente per creare un ambiente che promuova il libero scambio di idee, prospettive ed iniziative. Cinemart si impegna fin dalla sua nascita per la diversità, l’equità e l’inclusività, da noi considerati valori fondamentali. Un settore importantissimo è quello della scuola. Specialmente in questo periodo così privo di certezze, l’intero apparato deve sforzarsi di essere un punto centrale per la formazione, la crescita e la maturità dei nostri figli. Abbiamo condiviso con gli studenti un percorso intenso e pratico, facendoci guidare dalla loro creatività, permettendogli di sperimentarsi e forgiarsi, rapportandoci con grande umiltà ed impegno. Mi auguro vivamente che altri professionisti del settore vogliano emularci. Alle tante chiacchiere ho sempre preferito i fatti, ed il grande entusiasmo con il quale i ragazzi ci hanno accolti e seguiti sta a dimostrarlo pienamente».

Casperia, borgo tra i più belli ed antichi d’Italia, fu citata dal Sommo Virgilio tra i comuni che inviarono truppe in aiuto di Re Turno nella guerra contro Enea e il Re Eponimo dei latini. Questa generosità, che da sempre l’accompagna, ci auguriamo possa quantomeno far risorgere la fiducia in periodi migliori… Che a dare tale segnale sia stato un gruppo di ragazzi e ragazze alle prime armi deve farci riflettere su quanto le nuove generazioni, oltre ad apprendere, siano in grado oggi d’insegnarci a vivere.

Autore: Harry di Prisco

Nato a Napoli, Maturità Classica, Laureato in Giurisprudenza 110/110 e lode, iscritto all’Albo dei Giornalisti dal ‘73, socio GIST (Gruppo Italiano Stampa Turistica), specializzato in Enogastronomia, Viaggi, Turismo e Cultura, Ispettore On. Ministero dei Beni e delle Attività Culturali.

Potrebbe interessarti

Gli alunni dell'Istituto Comprensivo Galluzzo di Firenze per Cinedecameron

Cinedecameron: il cinema per ricordare Boccaccio

Gli alunni dell'Istituto Comprensivo Galluzzo di Firenze grazie a Cinedecameron rivisitano, in un inedito cortometraggio Boccaccio.

Arte e digitale: 4 lavori creativi più richiesti. Foto dal Web

Arte e digitale: 4 lavori creativi più richiesti

La digitalizzazione è un fenomeno che sta coinvolgendo ormai tutte le sfere lavorative: ecco i lavori che uniscono arte e digitale.

Anna Mazzamauro e Paolo Villaggio in una scena di Fantozzi.

Anna Mazzamauro: i miei premi a Paolo Villaggio

Incontriamo Anna Mazzamauro, la nota attrice di teatro e cinema che riceve il Premio Penisola Sorrentina e ci racconta di Paolo Villaggio.

Lascia un commento