Vittorio Matteucci per Team for Children

Lo scorso 1 Giugno sul palco del Teatro Verdi a Padova ha avuto il suo debutto lo spettacolo “Sara – l’amicizia oltre il dolore” scritto, composto e diretto da Vittorio Matteucci, che ha venduto oltre 500 biglietti riuscendo a raccogliere circa 8.500 euro che verranno devoluti all’Associazione Team for Children Onlus che da dieci anni collabora con i medici del reparto di Oncoematologia Pediatrica dell’Ospedale di Padova per sostenere l’acquisto di materiale didattico e medicale, finanziare i contratti di lavoro dei medici e affiancare le famiglie dei bambini e dei ragazzi ricoverati.

Vittorio Matteucci in Sara

I fondi raccolti serviranno a sostenere il progetto “Giovani adolescentioncologici” che si propone di accompagnare durante la malattia i pazienti adolescenti della Teen Zone, la struttura di 400 mq realizzata da Team for Children ed inaugurata nel 2018, attraverso l’affiancamento di figure mediche specializzate e di un educatore qualificato, preposto all’organizzazione di momenti ricreativi e di gruppo.

“Sara – l’amicizia oltre il dolore” di Vittorio Matteucci per Team for Children è stato un vero e proprio successo sia dal punto di vista artistico, sia dal punto di vista umano che di solidarietà e diverrà anche un progetto discografico, con le canzoni appositamente scritte da Vittorio Matteucci per questo spettacolo, che presto vedrà l’uscita in tutti i digital stores prodotte da Nicola Albano per l’etichetta Daigomusic.

Al fianco dell’illustre Vittorio Matteucci, altre figure notevoli: Cristiana Lirussi e Stefania Miotto in qualità di vocal coach, Caterina Di Napoli come coreografa e Guido Laurjni come assistente alla parte recitativa.

L’evento è stato realizzato in collaborazione con il Teatro Stabile Veneto e patrocinato dalla Regione del Veneto, dalla Provincia di Padova, dal Comune di Padova e dall’Azienda Ospedaliera di Padova.

Il dramma ripercorre l’esperienza di un gruppo di adolescenti che si trova ad affrontare la perdita di un’amata compagna di classe, Sara. Tutte insieme, e con l’aiuto della loro insegnante, le ragazze riusciranno però a farla rivivere nei ricordi, nelle parole e nelle risate, trovando così il modo di reagire al dolore e a continuare a sorridere alla vita, proprio come avrebbe voluto la giovane amica.

Di seguito alcune dichiarazioni di Vittorio Matteucci: “Le ragazze e i ragazzi della Compagnia sanno di avere una grande responsabilità: quella di rappresentare senza filtri o artifici, mettendo in gioco le loro delicate e generose sensibilità, il dramma del cancro. Sono consapevoli, appassionati, preparati. L’obbiettivo di questo lavoro è quello di sensibilizzare, di raccontare il dolore e di indicare che nell’impegno e nella solidarietà possiamo insieme trovare una via d’uscita. Vedere la commossa determinazione negli occhi dei miei giovani attori, sentire distintamente il battito dei loro cuori è il chiaro segno che lo scopo è stato raggiunto.”

Potrebbe interessarti

Smile Party 2019

Smile Party, una serata a favore dei clochard

Parliamo di un’iniziativa benefica che prende il nome di Smile Party: sostenere i clochard che …

Il sessuologo Marco Rossi. Foto di Daniele La Malfa

A tu per tu con Marco Rossi: la sessuologia nei tempi moderni

Incontrare un personaggio mediatico che si occupa di mente e comportamenti, è qualcosa di interessante …

Marina Paterna a sostegno del sociale per gli invalidi

Marina Paterna a sostegno del sociale per gli invalidi

Lo ha fatto Pif scendendo in campo con i disabili a Palermo e, contattata da …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.