Ecco i 10 film che parlano di isolamento

In tempo di pandemia per il Covid19, avete mai pensato che ci sono anche dei film che parlano di isolamento? Ebbene tutti noi stiamo sperimentando la sensazione di stare chiusi in casa, e come dicevamo, anche il cinema spesso ha raccontato storie che si svolgevano in un unico ambiente o quasi.

10 film che parlano di isolamento

In merito, segnaliamo un elenco di 10 film che parlano di isolamento, suggerito da Massimiliano Repici, studente del DAMS ed appassionato di cinema.

Alfred Hitchcock fu il primo a provarci nel 1948 e negli anni diversi registi ci hanno riprovato gestendo storie e personaggi in un ambiente unico dove si può enfatizzare la claustrofobia e studiare come l’essere umano si comporta quando è costretto ad avere relazioni da cui non può sfuggire (l’isolamento).

Ed è così che Repici seleziona dieci film ambientati in un’unica stanza o ambiente, in modo che possiate vederli (o rivederli) e apprezzarli. Se soffrite di claustrofobia, vi consigliamo di approcciarvi ai film claustrofobici con cautela.

Ma cosa intendiamo quando parliamo di film claustrofobici? Parliamo di quelle pellicole dove, per ambientazione, trama, i protagonisti si trovano in un ambiente isolato e senza via d’uscita, per tutta la durata del film (o quasi). Ci troveremo di fronte a pellicole sia famose che meno note che vi consigliamo caldamente di recuperare. Il bello di questi film, solitamente, è il fatto che la scrittura è sublime, i tempi sono perfetti e i movimenti ben studiati a tavolino, tutte cose che trasformano la pellicola in una composizione manicale che nulla lascia al caso, in cui gli attori diventano strumenti danzanti e i registi dei maestri d’orchestra. Nulla di meglio per chi il cinema lo ama e ne vuole godere.

  • 10 Cloverfield Lane diretto Dan Trachtenberg con John Goodman. Dopo un incidente d’auto, una donna si risveglia nel bunker sotterraneo di un maniaco della sopravvivenza che dice di averla salvata da un attacco apocalittico che ha reso inabitabile il mondo. La donna non si fida.
  • Buried di Rodrigo Cortés con Ryan Reynolds. Paul Conroy si risveglia all’interno di una bara. Gli unici strumenti a sua disposizione per cercare di salvarsi sono un accendino e un telefono cellulare.
  • Panic Room di David Fincher con Jodie Foster. Una donna e sua figlia si trovano a partecipare ad un delicato gioco mortale di strategia, dopo che dei rapinatori irrompono nella loro casa, dando loro appena il tempo di rifugiarsi nella stanza del panico.
  • 127 ore di Danny Boyle con James Franco. Aron Ralston rimane intrappolato in una gola dello Utah mentre sta facendo trekking. L’istinto di sopravvivenza lo porta a compiere un gesto estremo pur di liberarsi.
  • Carnage di Roman Polański con Kate Winslet. Due ragazzini litigano al parco ed uno di questi colpisce l’altro al volto con un bastone. I genitori, due coppie di Brooklyn, decidono di incontrarsi per discutere del fatto e risolvere la cosa da persone civili dando via ad una insolita discussione.
  • The Elevator di Massimo Coglitore con Caroline Goodall. Un presentatore televisivo di successo viene attaccato da una donna in ascensore e scopre di essere il protagonista di un gioco senza regole il cui premio è la propria vita.
  • Locke di Steven Knight con Tom Hardy. La lotta di un uomo che tenta di salvare la propria vita mentre è in viaggio, in macchina, per Londra con lo scopo di assistere alla nascita del primo figlio.
  • Nodo alla gola di Alfred Hitchcock con James Stewart. Al fine di dimostrare la teoria del delitto perfetto, Philip e Brandon uccidono il loro amico David e nascondono il corpo in una cassapanca. I due stanno per ricevere una visita e decidono di disfarsi del cadavere soltanto dopo.
  • The Cube di Vincenzo Natali con Maurice Dean Wint. Senza ricordarsi come siano giunti in quel luogo, sei sconosciuti si trovano intrappolati in un cubo dal quale esiste solo una via d’uscita, mentre ogni altra sembra condurre a una fine truculenta.
  • Saw di James Wan con Leigh Whannell. Due uomini si svegliano incatenati in una stanza e trovano un corpo senza vita al centro di quello spazio. Una voce sconosciuta li schiera, senza via di scampo, l’uno contro l’altro.

E a voi ne vengono in mente altri?

Potrebbe interessarti

Me contro te - Il mistero della scuola incantata

Me contro te: arriva “Il mistero della scuola incantata”

I Me contro Te hanno finalmente lanciato il trailer del loro secondo film, "Me contro te - Il mistero della scuola incantata"

La locandina di Ostaggi di Eleonora Ivone

Eleonora Ivone ci racconta della sua esperienza dietro la macchina da presa

Ostaggi è il primo lungometraggio che vede l'attrice, Eleonora Ivone, alle prese con la regia, e che ci racconta di questo percorso.

Dietro la notte

Sta per arrivare “Dietro la notte”

Dietro la notte, il film diretto da Daniele Falleri con Fortunato Cerlino, Stefania Rocca, Roberta Giarrusso ed Elisa Vissari

Lascia un commento