Ivana Lotito e Ludovica Nasti per Rosa Pietra Stella
Ivana Lotito e Ludovica Nasti per Rosa Pietra Stella

Rosa Pietra Stella in anteprima a Giffoni

Oggi vi parliamo del film “Rosa pietra stella“, che sbarcherà nelle sale il 27 agosto 2020. Il film di Marcello Sannino, regista napoletano all’esordio in un lungometraggio di “finzione” con una lunga carriera di documentari premiati in Italia e all’estero (Corde, Porta Capuana), distribuito da PFA Films.

Protagonista assoluta del film Ivana Lotito, dopo “Hotel Meina” di Carlo Lizzani, “Il grande spirito” per la regia di Sergio Rubini raggiunge la notorietà con il ruolo di Azzurra in “Gomorra – La serie”. Con lei nel cast, Ludovica Nasti, al debutto sul grande schermo dopo il successo de “L’amica Geniale” dove ha interpretato Lila bambina, e Fabrizio Rongione, l’attore belga di origini italiane lanciato da Jean-Pierre e Luc Dardenne con il film Palma d’oro “Rosetta”.

Ivana Lotito e Ludovica Nasti per Rosa Pietra Stella

Applaudito alla Premiere mondiale dell’International Film Festival di Rotterdam lo scorso gennaio, dopo il rinvio a causa del lockdown della data di uscita in sala e la mancata partecipazione ai festival di primavera dove era atteso, “Rosa pietra stella” sarà proiettato in anteprima nazionale venerdì 21 agosto al 50esimo Giffoni Film Festival e sarà l’unico lungometraggio italiano in concorso nella categoria Generator + 18.

“Rosa pietra stella”, titolo che omaggia un verso del famoso brano di Sergio Bruni “Carmela”, è ambientato nel centro storico di Napoli e nel comune di Portici, città natale di Sannino, ed è la storia di una giovane donna, bella e indomita, Carmela appunto, che tira avanti giorno per giorno con lavori precari e vane ambizioni, finché non le capita, per conto di un avvocato, di fare affari con gli immigrati clandestini che popolano i vicoli del centro antico di Napoli. È stata una madre poco presente di una bambina di undici anni, Maria, ma ora vuole rimediare, assumersi le proprie responsabilità e vivere la sua maternità. Conosce Tarek, un quarantenne algerino, e lo travolge nella sua lotta per trovare un equilibrio, una vita.

Il film è prodotto da Antonella Di Nocera (Parallelo 41 Produzioni), Gaetano Di Vaio e Giovanna Crispino (Bronx Film) e Pier Francesco Aiello (PFA Films) con Rai Cinema, con il contributo di MIBACT-DG Cinema e Audiovisivo, Regione Campania e Film Commission Regione Campania.

Nel cast anche Imma Piro, Francesca Romana Bergamo, Valentina Curatoli, Niamh Mc Cann e Gigi Savoia. La sceneggiatura è dello stesso Sannino con Guido Lombardi, Giorgio Caruso, con loro autore del soggetto anche lo scrittore Massimiliano Virgilio. Il direttore della fotografia è Alessandro Abate, al montaggio Giogiò Franchini, i costumi sono di Rossella Aprea e le musiche di Riccardo Veno.

Autore: Redazione

Redazione Giornalistica

Potrebbe interessarti

Il primo ciak del cortometraggio The Lottery

The Lottery: primo ciak a Roma

Primo ciak nella città di Roma per il film The Lottery, diretto da Giuseppe De Lauri e basato sul racconto di Shirley Jackson.

Karate man

Karate Man: il film sulla vita di Del Falco

Arriva in prima visione su Amazon Prime Video il film Karate Man, diretto da Claudio Fragasso, sulla vita di Claudio Del Falco.

Una scena di Dirty Dancing

Dirty Dancing, nel 2024 un altro sequel?

Il film Dirty Dancing è una pietra miliare del cinema, e si parla di un sequel di cui parliamo con il coreografo Robert Fletcher.

Lascia un commento