The Old Man e The Gun, l'addio di Redford. Foto da Facebook
The Old Man e The Gun, l'addio di Redford. Foto da Facebook

The Old Man e The Gun, l’addio di Redford

Robert Redford a 82 anni ha detto stop alla recitazione e con “The Old Man & The Gun” dirà addio ai film.

The Old Man e The Gun, l'addio di Redford. Foto da Facebook
The Old Man e The Gun, l’addio di Redford. Foto da Facebook

The Old Man & The Gun è una storia realmente accaduta, bella, particolare, romantica, avventuruosa e commovente.

Forrest Tucker (Robert Redford) è un bandito gentiluomo, re indiscusso delle evasioni, come quella dal carcere di San Quintino da cui scappò all’età di 70 anni. Tucker non usa armi per compiere i suoi reati, anzi al contrario è sempre educato, gentile e sorridente. Tante rughe sul volto ma l’animo da eterno Peter Pan, il quale, con la passione che lo distingue da sempre, mette in atto la nascita di una banda che chiamerà la band dei vecchietti d’assalto alle cui calcagna c’è l’investigatore John Hunt (Casey Affleck).

Il film è diretto da David Lowery, nel cast anche Tom Waits,
Danny Glover  e Sissy Spacek straordinaria nella sua naturale maturità che farà innamorare l’impeccabile Tucker.

Artisti sul cui viso si nota il tempo che passa ma che rimangono intatti nella loro bravura, nel loro immutato talento, nella loro straordinaria grandezza e nel fascino che, nonostante le rughe, continua a renderli irresistibili.

The Old Man & The Gun sembra essere l’ultimo film di Robert Redford, e dalle dichiarazioni rilasciate durante una sua intervista a Entertainment Weekly, pare che sia proprio così: “Ho voglia ora di avviarmi alla pensione, perché faccio questo lavoro ormai da troppo tempo, da quando avevo 21 anni”. L’unica mia condizione era che fosse un personaggio divertente. E Forrest è proprio così, un personaggio meraviglioso e complesso, pieno di vita e amante del rischio, ma anche deciso a divertirsi”.

Autore: Silvana De Dominicis

Vice direttore di La Gazzetta dello Spettacolo, amante degli animali, la natura e la cucina veg. Umiltà e sensibilità sono nel contempo i miei pregi e difetti.

Potrebbe interessarti

Il mio amico Massimo

Il mio amico Massimo: un docufilm per Troisi

In scena a dicembre il docufilm “Il mio amico Massimo” dedicato al grande Massimo Troisi ed alla sua storia.

Bloody Festival Roma - Logo

Bloody Festival Roma 2022: ecco Cucinotta, Arcuri e Fici

Arriva a dicembre la quarta edizione del Bloody Festival Roma, che vede quest'anno ospiti la Cucinotta, la Arcuri e la Fici

Fabio Massa, al centro, insieme a David Morgan Jones e Enrico Lo Verso

Fabio Massa: credo nel mio lavoro

Fabio Massa, attore e regista napoletano, è attualmente alle prese con la lavorazione del suo terzo film, "Global Harmony".

Lascia un commento