La vita è bella per ArTelesia

Vi abbiamo parlato qualche giorno fa, dell’arrivo di Giancarlo Giannini per la decima edizione del Social FIlm Festival ArTelesia, ed ecco che continuano le novità tra gli ospiti per il tanto atteso evento.

Il secondo nome che arriva è quello di Giorgio Cantarini, meglio noto al grande pubblico per avere interpretato il piccolo Giosuè del film “La vita è bella” di Roberto Benigni.

L’attore oggi ventiseienne, è una giovane promessa del cinema italiano, e sarà premiato al Social Film Festival ArTelesia durante la serata di gala del 12 maggio 2018 per il suo ultimo lavoro audiovisivo che prende il titolo di “La regina dei salotti”, diretto e interpretato insieme a Marial Bajma Riva e vincitore del premio miglior cortometraggio per la sezione “Io mi appartengo”.

Giorgio Cantarini e Roberto Benigni in una foto dal set di La Vita è bella. Credit MIRAMAX-Album. Foto ricevuta da Ufficio Stampa.
Giorgio Cantarini e Roberto Benigni in una foto dal set di La Vita è bella. Credit MIRAMAX-Album. Foto ricevuta da Ufficio Stampa.

Il corto/documentario è tratto dal libro: “La Signora dei Segreti” di Candida Morvillo e il giornalista Bruno Vespa, racconto preciso e dettagliato di sessant’anni della nostra storia attraverso l’avventurosa scalata sociale di una ragazza venuta dal nulla, una giovane e bellissima mannequin decisa a lasciarsi alle spalle le pene e le ristrettezze della guerra, riuscendo a diventare contessa de Beurges e poi signora Angiolillo. Incinta e nubile, gestirà il “figlio della colpa” e un figlio segreto, oltre a un matrimonio in odore di bigamia, con grande accortezza ed intraprendenza.

Il regista Giorgio Cantarini, in questo lavoro, ha saputo condensare in un solo cortometraggio una storia che sottolinea il valore dell’autostima e la determinazione nel perseguire il proprio progetto di vita. In altri termini appartenersi.

Il percorso cinematografico di Giorgio Cantarini, iniziato in due film premi Oscar, “La vita è bella” di Roberto Benigni nel quale interpreta il ruolo di Giosuè (grazie a questo ruolo sarà l’unico giovane attore italiano a ricevere il premio Young Artist Award) e nel Kolossal “Il gladiatore” di Ridley Scott nel ruolo del figlio di Massimo Decimo Meridio, hanno immediatamente rivelato un talento che lo ha portato a lavorare in altri grandi film ed in televisione iniziando una brillante carriera ancora tutta da vivere.

Per la televisione lo abbiamo visto nel Talent Show Ballando con le stelle, nel 2005 e nel settimo episodio della serie TV, Distretto di polizia 10.

Potrebbe interessarti

Sergio Rubini, premio alla carriera dell'Ischia Film Festival 2020. Foto da Ufficio Stampa

Ischia Film Festival 2020: gli ospiti

Tornano i festival cinematografici live e tocca ad Ischia Film Festival, che sarà il primo …

Una foto della scorsa edizione de La Guarimba International Film Festival

Tutto pronto per La Guarimba International Film Festival 2020

Sarà una edizione sicuramente ridotta quella del 2020 per La Guarimba International Film Festival ad …

SiciliAmbiente Film Festival 2020

SiciliAmbiente Film Festival 2020: il focus sui cambiamenti climatici

Parliamo oggi di SiciliAmbiente Film Festival, il festival internazionale, da sempre importante punto di riferimento …

Lascia un commento