Napul’è mille parole: impariamo a scrivere il Napoletano con Ciro Villano

Una provocazione partita dai social, ma anche un vero e proprio desiderio sociale di affermazione per un popolo che è sempre stato trattato da “secondo arrivato” per quanto riguarda i propri primati.

Ed è così che Ciro Villano, attore, autore e regista Campano che nell’ultimo periodo è impegnato su diversi fronti televisivi e cinematografici, tira in ballo un argomento “cult” del Meridione e nello specifico dei napoletani: “Se il Napoletano è definito una lingua in tutto il mondo, sembra giusto anche imparare a scriverla! Questa mia passione è nata durante il mio percorso da autore, avendo seguito un lavoro sul brigantaggio e scoprendo così tutto quello che è il revisionismo che è piaciuto anche al Movimento Neoborbonico (anche nella persona del Presidente Gennaro De Crescenzo). Io non sono uno scissionista, ma voglio ristabilire l’orgoglio di essere Meridionale“.

Ciro Villano
Ciro Villano. Foto di Davide Tipaldi.

Da circa un mese, Ciro Villano, sta lavorando ad un nuovo format culturale per il web prodotto dalla Green Film, e che prende il titolo di “Napul’è mille parole – Enciclopedia Napoletana“. Una vera e propria web-series, che lo vede protagonista di un format, dove si impara a scrivere la lingua napoletana: “Molti la parlano, ma non tutti la sanno scrivere…”, ed è proprio questa la prospettiva che spinge l’autore a voler regalare al popolo del Web, la “lingua napoletana” in compagnia di tanti ospiti ed esperti della materia, che interverranno nel corso delle varie puntate.

Ciro Villano veste i panni di un docente di lingua, che proporrà in chiave ironica e con la ben nota comicità dell’attore, frasi, parole e modi di dire… rigorosamente scritti in napoletano. Location d’eccezione è la Scuola Scarlatti del Vomero a Napoli.

Proprio di recente la cantante Arisa, ospite a Domenica In da Mara Venier, in merito alla sua esibizione sanremese di “Quando” di Pino Daniele, ha raccontato: “Ho un legame fortissimo con la città di Napoli. Sai, Mara, riesco a scrivere più in napoletano che in italiano“… che proprio il nesso con l’artista nata a Genova e vissuta poi in provincia di Potenza, possa essere il punto di incontro che aiuti Ciro Villano nel suo voler ristabilire l’orgoglio di essere Meridionali?

Subito dopo l’avventura del film “Ammèn” (Green Film), e i successi teatrali (da “Io speriamo che me la cavo” fino alla favola moderna “La fabbrica dei sogni” con Sal da Vinci, artista con il quale da anni condivide palco e amicizia), Villano si avvicina al con “Napul’è mille parole – Enciclopedia Napoletana” che sarà visibile sui canali di Green Film e disponibile sui social dell’autore.

Potrebbe interessarti

Ritmi di sole, di mare, di viaggio, di Sud 2021

Ritmi di sole, di mare, di viaggio, di Sud: continuano gli appuntamenti

Ancora eventi in programma per la rassegna teatrale e musicale “Ritmi di sole, di mare, di …

Un posto al sole - Logo

Un posto al sole: arriva la nuova sigla

La nuova sigla della soap opera Un posto al Sole, mostra oltre che gli attori, tutti i luoghi più famosi della città di Napoli.

Ritmi di sole, di mare, di viaggio, di Sud 2021

Ritmi di sole, di mare, di viaggio, di Sud 2021

Doppio appuntamento per la rassegna “Ritmi di sole, di mare, di viaggio, di Sud”, la kermesse promossa dal Comune di Napoli.

Lascia un commento