Serena Saitta

L’attrice Serena Saitta si racconta

Serena Saitta

In esclusiva per i nostri lettori, l’intervista a Serena Saitta

Bella, intelligente e preparata Serene Saitta è tutto questo. La sua passione per la recitazione nasce sin da bambina. Una ragazza semplice che ama la natura e il suo lavoro. Conosciamola meglio con questa intervista concessa a La Gazzetta dello Spettacolo.

Serena, lei è una straordinaria attrice dal talento unico, dove nasce la sua passione per questo lavoro?

La passione per questo lavoro nasce da piccola, mi mettevo davanti allo specchio e giocavo a fare l’attrice. Oggi, non è cambiato nulla…( sorride)…ancora adesso gioco a fare l’attrice.

Diverse sono state le produzioni nelle quali ha partecipato, c’è un ricordo o meglio aneddoto che vuole raccontarci?

Racconto sempre quando sul set di Carabinieri 6, il regista mi disse che assomigliavo a Stefania Sandrelli da giovane. Il complimento più bello che potessi ricevere, visto che è una delle attrici che preferisco.

Chi è Serena Saitta nella vita privata? Passioni e hobby?

Sono una ragazza semplice,  che ama la tuta e le converse. Amo passare molto tempo con la mia famiglia soprattutto con la mia adorata nonna di 94 anni e con i miei nipoti Mirko, Nicole e Lorenzo.  Mi piace andare a cavallo e fare lunghe passeggiate in mezzo alla natura. Adoro guardare il mare d’inverno…(riflette), questo mi rilassa tantissimo. La mia passione più grande è chiaramente la recitazione oltre che il Palermo e la Roma Calcio.

Desideri non esauditi? Progetti in cantiere?

Sicuramente il desiderio non ancora esaudito è quello di crearmi una famiglia tutta mia … e fare 8 figli ( sorride).  Presto farò una cosa per la Rai contro il femminicidio ( Visto che sono testimonial contro il femminicidio) . Il prossimo 5 maggio sarò ospite al “Perugia Love Film Festiva” dentro una serata di beneficenza per la piccola Giulia Montera, per l’occasione sarà proiettato il film “Habemus Film Perugia Oggi”, dove partecipo a titolo gratuito insieme ad altri personaggi noti. Personalmente mi sono impegnata ad aiutare la famiglia della piccola Giulia Montera, per questo permettimi di ringraziare l’associazione “progetto territorio di Perugia”  e gli attori invitati da me in questo straordinario progetto denominato: “insieme per Giulia Montera, la bambina che non ha mai un sorriso”.

Qualche giorno fa ho fatto un servizio fotografico con dei bellissimi e bravissimi lupi-attori. Vorrei ringraziare per questo Massimo Zerboni di lupimax  che è veramente una persona squisita. Colgo l’occasione per ringraziare anche il fotografo Filippo Tomassini PH Effetti e la mia Stylist Linda Boranga che mi sopporta. Per me avere uno staff serio rende più piacevole il lavoro che amo da morire. Adoro circondarmi di donne, il mio ufficio stampa è gestito da una donna, la mia manager è una donna e anche la mia Stylist. Tranne i fotografi ( sorride)  e il mio avvocato  Federico Calzolari. Ma il grazie più grande va a tutte quelle persone che da sempre mi seguono e mi sostengono tramite i social.

Autore: Omar Falvo

Laurea in Filosofia e Storia presso l'Università della Calabria, giornalista pubblicista e Guida Ufficiale del Parco Nazionale della Sila. Consulente per diverse aziende nel settore turistico, alberghi e strutture ricettive. Particolare attenzione rivolta alla fiction.

Potrebbe interessarti

Il teatro Ariston pronto per Sanremo 2023. Foto da Google

Sanremo 2023: chi vince secondo Google?

È già Festival di Sanremo 2023 mania ed impazza su Google la ricerca del vincitore di questa edizione: ecco i candidati.

Gianpiero Rotoli

Gianpiero Rotoli: amo poter conoscere nuovi luoghi e persone

Incontriamo l'attore Gianpiero Rotoli, lo conosciamo per aver preso parte, sin dalla prima serie, a "Le indagini di Lolita Lobosco"

Cosetta Turco

Cosetta Turco: tornerei volentieri in televisione

Una carriera felice nell'ambito dello spettacolo, per Cosetta Turco, ed un figlio ed un marito e tanti nuovi progetti.

Lascia un commento