Erika Diamanti

Erika Diamanti e la passione del teatro

Notevoli apprezzamenti per Erika Diamanti a teatro

La sua ultima esibizione con lo spettacolo teatrale La Repubblica delle Marionette al teatro Conciatori di Romam da ancor maggior lustro all’interesse di Erika Diamanti per il teatro.

Erika Diamanti

Attrice versatile e brillante, Erika Diamanti è tutto questo. Preparata, solare e con tanta voglia di fare. Riesce ad immedesimarsi in ruoli drammatici con grande professionalità e talento. Siciliana dalla bellezza disarmante, ha da poco ricevuto il prestigioso premio Vincenzo Crocitti, come attrice esordiente.

La sua ultima esibizione al teatro Conciatori di Roma con La Repubblica delle Marionette ha ottenuto notevoli apprezzamenti. Dalla gentilezza straordinaria ha deciso di concedermi questa piacevole intervista.

Che tipo di attrice sei?

Sono un’attrice versatile, non ho grandi difficoltà a spaziare tra il brillante e il drammatico. Sono una ragazza solare. La brillantezza non mi manca affatto ( sorride). Riesco ad immedesimarmi con forza in ruoli drammatici, tramite il mio marsupio di ricordi “Strasberg” al quale ogni buon attore se è capace fa riferimento.

Le emozioni che si provano in teatro sono veramente forti?

In teatro è tutto più grande, gigante (sorride). Le emozioni che si provano sono infinite e palpabili. Il pubblico è il nostro motore, colui che tutto fa muovere.

Lavori in corso?

Ora sto interpretando alcuni sketch comici che si trovano su You Tube.

Quale ruolo preferisci?

Il ruolo di Marilyn Monroe…la adoro, devo dire che non sono in difficoltà, non sono molto diversa da lei in sfumature caratteriali: quali ingenuità, solarità, spontaneità, trasparenza e freschezza.

Con chi vorresti lavorare? Hai dei miti?

Il maestro Giuseppe Tornatore siciliano come me, Sorrentino, Salvatores, e Garrone se parliamo dell’Italia.

Cosa puoi svelarci sulla tua vita privata?

Sono quasi felice, il click del mio cuore esiste…(sorride) e non aggiungo altro, inutile che insisti.

Dove possiamo trovarti? Prossimi appuntamenti teatrali?

Dal 27 al 29 gennaio al teatro Dafne di Ostia sempre con lo spettacolo “La Repubblica delle Marionette”, poi a febbraio (dal 23 al 26 al teatro Porta Portese) sarò in scena con lo spettacolo “ Un giorno all’improvviso” di Salvatore Rivoli, con un bel cast tra cui l’attore Philippe Boa.

Io sarò Aurora, la protagonista femminile assistente sociale malleabile ma molto determinata. Mentre dall’otto al 19 marzo sarò in scena al teatro “L’Aura” con Audrey Vs Marilyin scritto da me e da Chiara Alivernini, con Edoardo Siravo nel ruolo della voce di Dio, per la regia di Felicia Megna. Ovviamente io non sarò la Hepburn (sorride). Dal 13 marzo nuovamente con “La Repubblica delle Marionette”, di Gennaro Francione per la regia di Maria Palmitessa al teatro Golden a Roma.

Autore: Omar Falvo

Laurea in Filosofia e Storia presso l'Università della Calabria, giornalista pubblicista e Guida Ufficiale del Parco Nazionale della Sila. Consulente per diverse aziende nel settore turistico, alberghi e strutture ricettive. Particolare attenzione rivolta alla fiction.

Potrebbe interessarti

Ettore Nicoletti

Ettore Nicoletti: parto con Dreamscapes

Ettore Nicoletti, attore di cinema e teatro, ci racconta dell'uscita nel prossimo settembre di DreamScapes, il podcast.

Teatro Bracco - Stagione Teatrale 2022-23

Teatro Bracco: stagione teatrale 2022/23

Caterina De Santis sul Teatro Bracco: "torniamo a ridere insieme!" Ecco la stagione teatrale 2022/23 con gli spettacoli.

Giorgio Lupano. Foto di Alessandro Rabboni

Giorgio Lupano: ho ancora voglia di mettermi alla prova

Un attore di spessore, Giorgio Lupano, che negli anni abbiamo visto avvicendarsi in ruoli sempre diversi e che si racconta a noi.

Lascia un commento