A letto dopo Carosello, ecco Michela Andreozzi

Michela Andreozzi - A letto dopo Carosello

Alla Sala Umberto, ecco Michela Andreozzi

Michela Andreozzi meravigliosa protagonista di “A letto dopo Carosello” in scena alla Sala Umberto di Roma. Ogni sera un ospite speciale come Claudia Gerini, Valerio Scanu, Giancarlo Magalli e poi ancora Serena Rossi, Stefano Reali e tanti altri. Con la regia di Paola Tiziana Cruciani ci chiediamo: Come eravamo? Raffaella Carrà duettava con Topo Gigio, dalla Malesia arrivava Sandokan, non perdevamo mai l’appuntamento con l’Almanacco del giorno dopo o con Supergulp.

Mentre a scuola la maestra zitella ci terrorizzava facendo l’appello, a merenda mangiavamo pane burro e zucchero, l’austerity ci costringeva alle domeniche in bicicletta, e i pomeriggi si passavano con gli amici giù in cortile.

Ma soprattutto, si andava sempre A Letto Dopo Carosello, tranne il sabato sera, che passavamo tutti insieme sul divano in compagnia di Sandra e Raimondo, Mina, Franca Valeri, Paolo Panelli, Bice Valori; Alighiero Noschese e chi più ne ricorda più ne metta.

A Letto Dopo Carosello è un varietà per attore solo che è diventato ormai un piccolo cult che gira l’Italia in lungo e in largo ininterrottamente da ben 6 anni, come se fosse un album di figurine, molto amato dalla generazione dei quarantenni, allora bambini, e dei loro genitori.

Era la fine degli anni ’70, il decennio più rivoluzionario, entusiasmante ed emozionante della nostra storia. Un’epoca che fa bene al cuore ricordare, soprattutto in un momento storico in cui c’è bisogno di tenere a mente che siamo stati leggeri, coraggiosi e pieni di fiducia. E forse possiamo esserlo ancora.

In scena con il Maestro Greggia al pianoforte e il Piji & Bateau Manouche, quintetto jazz swing reduce dai successi mattutini come official band dell’Edicola Fiorello, Michela Andreozzi ripercorre i personaggi più amati della televisione e della musica anni ’70 in un viaggio a ritroso nel tempo intriso di tenerezza, comicità e racconti, e intervallato dal gioco interattivo dei jingle pubblicitari, in cui il pubblico viene chiamato a indovinare storici Caroselli e premiato con la mitica caramella Rossana.

Immersa nelle atmosfere dell’epoca, dà il suo personale omaggio alle icone di quegli anni, da Franca Valeri a Gabriella Ferri, passando dal bianco e nero al colore, dalla comicità leggendaria del Teatro delle Vittorie al sinistro fascino degli sceneggiati, dalle sigle dei cartoni animati agli eroi dei telefilm, dalle rubriche ai varietà che hanno reso indimenticabile la nostra televisione.

Sullo spettacolo Michela Andreozzi ha dichiarato: “Sono legata a quegli anni perché grazie ad essi sono ciò che sono, un’esponente dell’ultima generazione cresciuta senza tecnologia… a parte il tubo catodico, che mi ipnotizzava per ore: il tempo si fermava quando ci guardavi dentro. Quegli anni e quella tv hanno condizionato il mio modo di ridere, sentire e commuovermi: questo varietà è un modo di condividere la mia passione per quella meravigliosa stagione. E’ come se avessi ritrovato il mio giocattolo più divertente mentre pulivo la soffitta dei ricordi e volessi oggi condividerla con voi“.

Potrebbe interessarti

Michela Andreozzi la regista di Brave Ragazze

Brave Ragazze, arriva il trailer del film

E’ in arrivo nelle sale italiane il film Brave Ragazze, la nuova esilarante commedia della …

Ambra Angiolini, Ilenia Pastorelli, Serena Rossi e Silvia D’Amico in Brave Ragazze

Brave Ragazze, arriva il film di Michela Andreozzi

Sta per arrivare al cinema Brave Ragazze, la nuova commedia di Michela Andreozzi. Ambra Angiolini, …

Maria Grazia Cucinotta, Michela Andreozzi e Vittoria Belvedere sono le Figlie di Eva

Le Figlie di Eva sbarcano alla Casa della Musica

L’appuntamento con Figlie di Eva è per giovedì 18 aprile con Maria Grazia Cucinotta, Vittoria …