Leo Gullotta

Leo Gullotta inaugura la stagione 2015/16 del Teatro Ricciardi

Leo Gullotta

Sarà Leo Gullotta con Spirito Allegro di Noel Coward ad inaugurare la stagione teatrale 2015/16 del Teatro Ricciardi di Capua. L’irresistibile commedia del commediografo inglese Noel Coward debuttò a Londra nel 1941, in piena Seconda Guerra Mondiale, dove rimase in scena per ben 1997 repliche. La versione cinematografica del 1945 con la regia di David Lean si aggiudicò l’Oscar per gli effetti speciali. Recentemente è stata messa in scena a Broadway con Rupert Everett e Angela Lansbury.

Il protagonista Charles Condomine (Considine nella traduzione italiana), famoso scrittore inglese, per documentarsi sul genere spiritico/mistico decide di fare una seduta spiritica in compagnia di Ruth, la sua seconda moglie, e una coppia di amici.

La seduta è gestita dalla maldestra e buffa Madame Arcati. La medium evoca lo spiritello di una dispettosa bambina. Lo spirito evocato ne evoca a sua volta un altro, quello di Elvira, prima moglie dello scrittore. Si innescano così equivoci e battibecchi fra le due “mogli”, e una serie di misteriosi accadimenti, che a 75 anni di distanza catturano ancora lo spettatore per la comicità e l’attualità del testo.
“Spirito Allegro – spiega il regista Fabio Grossi – sarà una commedia dall’aspetto classico, aderente all’epoca in cui fu scritta, ed elegante, per forme e per fogge. La novità sarà rappresentata dall’inventiva adoperata per raccontare il soprannaturale.

Espedienti scenici atti ad un’epoca più contigua all’auditorio che alla penna di Coward, per una messinscena scattante e piena di ritmo: poco spazio all’attesa e più allo stupore”.

Autore: Redazione

Redazione Giornalistica

Potrebbe interessarti

Ettore Nicoletti

Ettore Nicoletti: parto con Dreamscapes

Ettore Nicoletti, attore di cinema e teatro, ci racconta dell'uscita nel prossimo settembre di DreamScapes, il podcast.

Giorgio Lupano. Foto di Alessandro Rabboni

Giorgio Lupano: ho ancora voglia di mettermi alla prova

Un attore di spessore, Giorgio Lupano, che negli anni abbiamo visto avvicendarsi in ruoli sempre diversi e che si racconta a noi.

Rita, un genio con lo zucchero filato in testa - Rita Levi Montalcini

Rita, un genio con lo zucchero filato in testa: dedica alla Montalcini

Rita Levi Montalcini, neurologa, accademica e senatrice a vita italiana, a quasi 10 anni dalla scomparsa viene ricordata a Teatro.

Lascia un commento