Paola Effe. Foto di Luca d'Amelio
Paola Effe. Foto di Luca d'Amelio

Paola Effe: arriva Cos’è che non va

Grandi novità musicali nel 2021 di Paola Effe, che firma con Elektra Records/Warner Music Italy. La giovane cantautrice è pronta a dare una svolta alla sua carriera pubblicando “Cos’è che non va”, il nuovo singolo prodotto da Biggie Paul e Murphy, con la direzione artistica di Danti.

Paola Effe. Foto di Luca d'Amelio
Paola Effe. Foto di Luca d’Amelio

Una storia vissuta tra le vie di Roma durante un freddo inverno: da qui la genesi di Cos’è che non va, brano dalle marcate sonorità e tinte pop che scava nel tormento di una relazione instabile per portare alla luce nuove consapevolezze e lanciare un messaggio di ritrovata forza e determinazione: non abbiamo necessariamente bisogno di qualcuno al nostro fianco per sentirci migliori (ma non dovevamo non vederci più/ Roma centro, zero gradi, ancora tu/ Non m’ami ma mi chiami amore/ Non m’ami ma non so il tuo nome).

Paola Effe sintetizza così il concept del brano: «in una relazione bisognerebbe sempre parlare delle cose che non vanno e imparare a non tenere tutto dentro: si incorre il rischio, altrimenti, di mettere in discussione il rapporto e perdere anche il fuoco su noi stessi. E per ritrovarci dobbiamo prima necessariamente scavare dentro di noi, guardarci in uno specchio e accettarci, senza sentirci più in difetto, la parte sbagliata della coppia».

Proprio l’elemento dello specchio e dei vetri, già presente nella copertina di Cos’è che non va, compare metaforicamente a più riprese nel videoclip diretto da Giuseppe Marco Albano con protagonista la stessa Paola, a simboleggiare un percorso di ricerca interiore e un’avvenuta presa di coscienza. Qui i giochi di colore e i rapidi movimenti di macchina sanno esprimere efficacemente il tormento della ragazza, ma anche la sua forza e grinta: è rabbia interiore, per quel fortissimo sentimento che ha preso stomaco, testa e cuore.

Paola Effe

Paola Ferrulli nasce nel 1997 ad Altamura. Fin da bambina dimostra un talento innato per la musica e in particolare per il canto. Molto dotata e determinata, la sua carriera musicale comincia a soli 11 anni col suo debutto nel programma “Ti lascio una canzone”, su RAI 1 live dal Teatro Ariston di Sanremo, vincendone in gruppo l’edizione. Ben presto si trova a duettare con artisti del calibro di Al Bano, ha l’opportunità di aprire i concerti di artisti italiani, e di essere ospite di grandi eventi fra cui il “Festival show” in onda su RAI 2; il “Giffoni Film Festival”; il “Premio Gianni Ravera” sotto l’ala di Pippo Baudo e Carlo Conti, passando anche dal “Tour Radio Italia anni ‘60”, “Tour Radio Cuore” e l’“Expo 2015” a Milano. Nel 2012 pubblica il singolo Mille Scuse che si rivela un successo sia in Italia che all’estero, e nel 2014 pubblica l’ep Passo dopo Passo, di cui singolo di punta è il brano Dirtelo. Nel 2018 nasce il progetto Lunie da cui vengono alla luce due singoli: Quest’Amore Che C’è e Sospesi a Metà. Al contempo, attratta da più influenze sonore, inizia un percorso di studi al Conservatorio “E.R.Duni” di Matera completando gli studi con il massimo dei voti e conseguendo la laurea di I livello in canto jazz. Contestualmente, suona il pianoforte e la chitarra da autodidatta. Nel 2020 l’incontro con l’Avv. Manager Angelo Calculli segna una svolta per la sua carriera, da Lunie diventa Paola Effe e firma con Warner Music Italy.

Autore: Redazione

Redazione Giornalistica

Potrebbe interessarti

Marghet - La cover di Testa Cuore

Marghet, Testa Cuore è il primo Ep

“Testa Cuore” è il primo Ep della cantautrice Marghet, composto da 6 brani e racchiude le vicende amorose della cantautrice

RPWL. La cover di Crime Scene

RPWL: Victim of Desire in stile “crime”

Gli RPWL hanno lanciato da qualche giorno il loro nuovo singolo, il riuscitissimo Victim of Desire, correlato da un video in stile crime

Domenico Costanzo. Foto da Facebook

Domenico Costanzo e i riconoscimenti internazionali

Incontriamo Domenico Costanzo, regista e sceneggiatore che ci parla dei suoi film a sfondo sociale e dei premi ricevuti.

Lascia un commento