Cristina Pitrelli

Faccia a faccia con Cristina Pitrelli

Cristina Pitrelli

Ballerina, maestra, coreografa e regista: ecco Cristina Pitrelli

La sua passione per la danza nasce quando era ancora una bambina. Poi, con il passare inevitabile del tempo, Cristina Pitrelli, oggi ballerina di successo e celebre maestra di danza, nonchè valente regista e coreografa, ha compreso che fosse questa la strada da percorrere.

Ha studiato in scuole professionali decisamente valide come il centro internazionale Opus Ballet di Firenze, la Codarts di Rotterdam, la Wiesbaden Tanz Studio a Francoforte e la Tanz-Fabrik di Berlino.

Il suo prossimo spettacolo? “Interferenze” presso il Teatro Testaccio di Roma il 18 e 19 Maggio. In scena le sue allieve Gioia Fabiano, Arianna Zamperini e Silvia Mazzuto.
Sua è sia la regia sia la coreografia. Noi della Gazzetta dello Spettacolo l’abbiamo incontrata per una chiacchierata a cuore aperto…

Che persona è Cristina Pitrelli?

Sono una persona molto determinata e disposta a qualsiasi sacrificio pur di raggiungere i miei obbiettivi. Direi che pretendo molto da me stessa e che non mi ha mai fatto paura lavorare. Inoltre amo la precisione e cerco di dare sempre il massimo in tutto quello che faccio. Ovviamente alla base non manca mai il grande entusiasmo che mi affrontare tutto, anche le difficoltà più dure che molte la vita ci mette davanti.

Come riesci a conciliare il tuo essere ballerina con il tuo mestiere di maestra?

Ci riesco grazie al mio profondo amore per la danza.

A proposito, come è cambiato- nel corso del tempo- il tuo rapporto con essa?

Sicuramente è diventato più maturo; nel tempo ho sentito il bisogno di continuare a studiare approfondendo sempre di più le varie tecniche della danza contemporanea in modo da creare sul mio corpo un linguaggio corporeo fatto di sperimentazione, di emozione e di libertà.

E’ cambiato anche il tuo rapporto con la tua fisicità?

Con l’esperienza ho maturato l ‘accettazione del mio corpo uscendo dai cliché che molto spesso la danza impone.

Sembri una persona molto equilibrata, ma sii sincera: come affronti le tue paure?

Ognuno ha le proprie paure ma con il tempo ho imparato a gestirle ed affrontarle con grande forza d’animo cercando sempre di essere più lucida possibile in modo da trovare la giusta soluzione e devo dire che con grande tenacia ci sto riuscendo. Sono una persona che non si abbatte facilmente , anzi sono sempre pronta a rialzarmi affrontando tutto ciò che la vita mi riserva, sia nel Bene e sia nel Male.

E per concludere: che cosa ti rende felice?

La mia felicità risiede nel fatto che pian piano ho abbandonato le mie paure e le paure che gli altri mi mettevano addosso ; diciamo che mi sono guardata dentro cercando di raggiungere gli obbiettivi che ora con tanto sacrificio sto raggiungendo!

Autore: Redazione

Redazione Giornalistica

Potrebbe interessarti

Alis Mata. Foto di Iris Vegli

Alis Mata: ecco Alice guarda direttamente la luna

Oggi incontriamo per la nostra rubrica dedicata al mondo dei talenti dello spettacolo, Alis Mata, cantautrice nata come progetto nel 2020

Azzena

Azzena, ho riscritto “As it was” di Harry Styles

All'interno della nostra rubrica dedicata ai talenti, diamo spazio ad Azzena giovane cantautore che ci parla del suo percorso musicale.

Daniela Picciau

Daniela Picciau: mi piace fare Loredana Bertè

Daniela Picciau, talento da cantautrice e "one woman band": canta, suona, imita la grande Loredana Bertè e si racconta a noi.