Sostanza Tossica

Sostanza tossica, una band “nociva”

Sostanza Tossica

Incontriamo i Sostanza tossica

Un nome particolare quello della band Sostanza tossica, che racchiude tanti significati. Noi li abbiamo incontrati per voi.

Da dove nasce il nome “Sostanza Tossica”?

Il nome deriva dall’idea di Harsenico di racchiudere in un nome la nocività che avrebbero avuto i nostri testi, in quanto scomodi, per chi ha una visione diversa dalla nostra.Per loro i nostri contenuti sono come sostanza tossica nelle orecchie.

Tanti live e tanti Jam per quattro estrazioni diverse. Ci raccontate di voi?

Allora innanzitutto la Sostanza Tossica è un gruppo rap dell’Abruzzo composto da 4 persone di cui tre rapper (Fabrizio Garozzo in arte Harsenico, Kevin Garozzo in arte Kappa e Emiliano Gjoka in arte Flebo) e un producer (Sacha Garozzo in arte sCh). Il gruppo ha preso vita nel 2007 e nel 2008 è uscito il primo progetto ufficiale dal titolo “Identikit EP”. Da allora abbiamo realizzato 3 dischi come Sostanza Tossica (“Tossico-party EP” nel 2011 e “R.D.S. (Rappers Di Sostanza)” e “Ti piace la Sostanza?! EP” nel 2012)eun disco con la nostra vecchia crewTripla H (“Inchiostro indelebile” nel 2014), per non parlare dei lavori solisti di Harsenico e Flebo, delle numerose canzoni non contenute negli album e delle partecipazioni nei progetti di altri artisti.

Diversi sono i live e gli eventi in cui ci siamo esibiti. Tra i tanti possiamo citare lo showcasecontest in occasione del live di Ghemon Scienz nel 2009 e la vittoria a Sanremo DOC nel 2013.
Inoltre, contando anche il nostro nuovo progetto “Mamma ho perso la testa mixtape”, sono moltigli artisti con cui abbiamo collaborato in questi anni: Santo Trafficante (CEO della label/crew Ghiaccio Enterprises di cui siamo entrati a far parte nell’ottobre 2013) Cashis, Ilaria Spada, Marco Menichini, Gabba, Maxi B, Vittorio Nacci from IoHoSempreVoglia, Ceckafrom Blocco Recordz, ecc.

Parliamo di “Una lotta continua”?

“Una lotta continua” featuring l’attrice/cantante Ilaria Spada è il primo singolo ufficiale estratto da “Mamma ho perso la testa mixtape”, uscito in free download il 15 Marzo. In questo pezzo abbiamo parlato di vicende che ci riguardano da vicino… in famiglia Harsenico è l’unico a portare uno stipendio fisso dato che è assunto a tempo indeterminato, nostra madre è precaria, io (Kappa), sCh e nostro padre siamo disoccupati e lavoriamo occasionalmente.

Quindi per questo a volte in famiglia si respira un clima di tensione. Flebo lavora nell’edilizia, nella ditta del padre, e si sa che in questo campo ultimamente c’è poco lavoro e quando c’è a volte neanche ti pagano.

Ovviamente alla questione economica si aggiungono tutte le altre ansietà della vita. Poi anche se Ilaria è un’attrice di successo ciò non vuol dire, come abbiamo detto poco fa, che la vita non sia una lotta continua e che non si abbiano problemi. Ciò nonostante il ritornello ci esorta tutti a non mollare mai e a credere sempre nei nostri sogni.

Nuove collaborazioni, nuova musica e nuovi live? Dove possiamo aggiornarci sulle vostre novità?

Per il momento, ci stiamo concentrando sul mix-tape e i suoi relativi singoli. In quanto a live, non c’è ancora nulla in programma ma ci stiamo muovendo per organizzare qualcosa. Comunque possiamo dirvi che dal 23 al 27 maggio saremo impegnati nell’Uniweb Tour, il live tour in diretta sulle web radio delle principali università italiane.

In ogni caso per restare aggiornati su tutto seguite la nostra pagina ufficiale Facebook.

Autore: Redazione

Redazione Giornalistica

Potrebbe interessarti

Sher B

Sher B: al servizio dell’arte

Compositore, cantante e tanto altro, Sher B, al secolo Mario Spataro lo incontriamo nuovamente per la nostra rubrica "Talenti".

Vincenzo Peluso in un frame di Currite Currite

Vincenzo Peluso: la mia Napoli in Currite Currite

Raccontiamo Currite Currite, il brano grazie al quale Vincenzo Peluso si cimenta nella sua più grande passione: la musica.

Carlo Alberto Pasin

Carlo Alberto Pasin, vorrei vivere di musica

A tu per tu con il giovane cantautore Carlo Alberto Pasin, che ha pubblicato il suo primo album dal titolo: "Io", che ci racconta.