Zar - Tra luci ed ombre
Zar - Tra luci ed ombre

Zar: un album che parla delle gioie e dei dolori

Alessandro Zaritto, in arte Zar, nasce a Gaeta, ma trova in Trieste la città giusta per esprimere nell’arte del cantautorale le sue passioni quali la scrittura e la musica.

“Tra luci ed ombre” è il suo primo album che parla delle gioie e dei dolori di tutti, invitando l’ascoltatore ad affrontare il suo destino restando sempre in equilibrio e accendendo quella parte buia che si nasconde dentro noi.

Zar, benvenuto su La Gazzetta dello Spettacolo. Com’è nata la tua passione per la musica?

Da bambino ricordo che volevo diventare un cantante ed un attore. Sono sempre stato attratto dalla musica e dall’arte in generale, così con il passare del tempo ho cominciato a comporre i primi brani e dedicarmi anche alla recitazione.

“Tra luci ed ombre” è il tuo nuovo album. C’è un filo conduttore che lega le tracce del disco?

Il filo conduttore è proprio quello di essere in bilico tra gioie e dolori liberandosi però di tutti i problemi prendendo la vita con più filosofia. A mio avviso chi ascolta questo brano dovrà concentrarsi maggiormente sui testi.

Cosa ti ha influenzato maggiormente nella scrittura dei brani?

La maggior parte dei brani sono stati composti da una chitarra acustica ad eccezione di “Accendo il buio”, unico brano composto solamente con un basso elettrico. Per questo brano pensavo a delle sonorità che ricordassero la musica dei Joy Division o dei Cure.

“Visioni” è l’unica traccia dell’album che ho affidato al compositore e amico Domenico Ripa.

Per quanto riguarda i testi sono stato influenzato dalle persone che mi circondano, per cui ho espresso nella maggior parte dei brani piccole storie suddivise in luci ed ombre.

“Tra luci ed ombre”: perché questo titolo?

Perché la luce rappresenta la felicità, la gioia, l’amore. L’ombra invece rappresenta il lato cupo della vita, i problemi. Tutte le persone nella propria vita sono sempre in bilico tra le loro luci e le loro ombre, ma bisogna semplicemente essere consapevoli che noi siamo gli artefici del nostro destino.

Zar qualche novità che vuoi condividere, in anteprima, con i nostri lettori?

Per chi mi segue è probabile che a breve ci saranno novità in merito ad alcuni progetti artistici che riguardano la scrittura e il cinema.

Autore: Francesca Ghezzani

Giornalista, addetto stampa, autrice e conduttrice di programmi televisivi e radiofonici. In passato ha collaborato con istituti in qualità di docente di comunicazione ed eventi.

Potrebbe interessarti

Marghet - La cover di Testa Cuore

Marghet, Testa Cuore è il primo Ep

“Testa Cuore” è il primo Ep della cantautrice Marghet, composto da 6 brani e racchiude le vicende amorose della cantautrice

RPWL. La cover di Crime Scene

RPWL: Victim of Desire in stile “crime”

Gli RPWL hanno lanciato da qualche giorno il loro nuovo singolo, il riuscitissimo Victim of Desire, correlato da un video in stile crime

Domenico Costanzo. Foto da Facebook

Domenico Costanzo e i riconoscimenti internazionali

Incontriamo Domenico Costanzo, regista e sceneggiatore che ci parla dei suoi film a sfondo sociale e dei premi ricevuti.

Lascia un commento