Tessa Gelisio: parliamo di tematiche ambientali

Incontriamo oggi Tessa Gelisio, conduttrice di Cotto e mangiato e cultrice di tematiche ambientali significative. E proprio sul suo blog, “Ecocentrica”, racconta di tali tematiche.

Tessa Gelisio. Foto da Facebook
Tessa Gelisio. Foto da Facebook

Benvenuta su La Gazzetta dello Spettacolo a Tessa Gelisio. Come sta?

Bene, per fortuna. Grazie! Non mi sono ammalata, non ho avuto alcun problema.

Come ha affrontato il primo periodo legato al lockdown?

Ho affrontato il tutto concentrandomi sul futuro, andando avanti, dandomi sempre da fare. Ho provato a compensare la mancanza di socializzazione con delle telefonate. Era l’unico modo possibile per essere vicina ad amici e parenti.

Ci consigli delle piccole azioni quotidiane atte a ridurre l’impatto ambientale…

Potrei parlarvi di tantissime azioni da attuare, motivo per cui nasce “Ecocentrica”, il mio blog. Il mondo della sostenibilità è sempre in divenire e caratterizza tutti gli aspetti della vita. Si parte dall’alimentazione, privilegiando quindi una dieta mediterranea, frutta di stagione, cereali integrali e grassi buoni, passando poi a proteine di migliore qualità e quindi da allevamenti estensivi e biologici, con un impatto ambientale decisamente inferiore e delle condizioni di benessere degli animali completamente diverse. Potrei, inoltre, parlarvi della mobilità, ma sappiamo benissimo quali sono i mezzi che inquinano meno e che andrebbero privilegiati. Per non parlare della detergenza della casa e di noi stessi. Si dovrebbero utilizzare prodotti con alternative

È fondatrice del blog Ecocentrica, che tratta temi per un mondo più green. Le andrebbe di parlarcene?

Ecocentrica ha il compito di ridurre l’impatto ambientale, offrendo suggerimenti alle persone. Ecocentrica è anche un mezzo per migliorare il mio stesso percorso da ecocentrica, consapevole che il mio benessere dipende da quello del pianeta. Come faccio a ridurre il mio impatto ambientale? Semplicemente, con la dieta mediterranea, la pulizia della propria persona, i mezzi di trasporto, le pulizie domestiche. Tutto ciò può fare la differenza!

Con la sua trasmissione, “Cotto e mangiato”, ha continuato a rendere normale ciò che stava subendo un fermo..

Cotto e mangiato, nel periodo legato al lockdown, è stato realizzato in casa, grazie all’ausilio del mio compagno, operatore del programma. In remoto, collegati con la regia, siamo riusciti a dare un continuo a questa storica rubrica.

Un sogno nel cassetto?

Mi auguro che le parole “bio” ed “eco” possano diventare una realtà comune, di tutti i giorni. Che non vi sia quindi ancora bisogno di usarle, perché vorrebbe dire che la società ha invertito la tendenza ed è diventata a basso impatto ambientale. Accadrà presto, ne sono certa, è solo questione di tempo. La velocità, ad ogni modo, è fondamentale: più veloci saremo e meno conseguenze pagheremo, stesso discorso per le generazioni future.

Progetti futuri?

Con “Cotto e mangiato: Il menù”, saremo in onda sino a fine luglio. Andremo in Sicilia, alla scoperta delle bellezze naturalistiche e storiche e delle eccellenze agroalimentari. Un viaggio in quattro tappe, in cui avremo modo di provare ricette di alcuni grandi chef della regione. Da settembre, torneremo con la fascia quotidiana classica, e, in autunno, riprenderà nuovamente, “Cotto e mangiato: Il menù”.

Potrebbe interessarti

Tessa Gelisio conduce In Forma

In Forma con Tessa Gelisio

Torna nuovamente su Canale 5 per la sua decima edizione, In Forma. Il format di …

Lascia un commento