Villa Aperta

Villa Aperta, festival di musica pop, electro e rock

Dal 18 al 21 giugno 2014 torna Villa Aperta, il festival di musica pop, electro e rock organizzato dall’Accademia di Francia a Roma – Villa Medici nella straordinaria cornice dei giardini di Villa Medici. Le quattro serate del festival accoglieranno artisti e gruppi internazionali, attraversando i generi musicali e presentando le tendenze più innovative della scena musicale attuale. Il programma della V edizione permetterà al pubblico romano di scoprire band emergenti e artisti che hanno segnato la storia del rock. La magia di Villa Medici e l’incredibile vista su Roma renderanno assolutamente perfetta l’atmosfera creata da questo mix di sonorità ed energie.

Villa Aperta

Mercoledì 18 giugno, in apertura del festival, si esibirà il gruppo parigino post-rock That Summer, fondato agli inizi degli anni 90 da David Sanson, borsista dell’Accademia di Francia a Roma nell’anno 2013-2014, insieme a Etienne Bonhomme, Olivier Cavaillé e Nikolu Jorio. A seguire, i Luminal, gruppo indie rock romano creato nel 2006, premiato come “Miglior Gruppo del 2013″ al Mei, il Meeting Etichette Indipendenti. Dopo il successo dell’album Amatoriale Italia, i Luminal hanno partecipato all’edizione speciale dello storico album degli Afterhours Hai paura del buio?. Chiude la serata il trio post-punk francese Cheveu, formatasi a Parigi nel 2003. Le influenze del gruppo sono tra le più svariate, dal blues, al punk, alla musica elettronica, e la band è riconosciuta internazionalmente anche grazie a tournée di successo che hanno toccato Europa, Stati Uniti, Canada e Israele. Un nuovo album Bum è uscito quest’inverno con il famoso label indipendente parigino Born Bad Records. La line up della serata di apertura di Villa Aperta è un mix di pura energia, che mostrerà come il rock sia vivo più che mai.

Giovedì 19 giugno si esibirà il cantautore francese di origine italiana Christophe, la cui musica trova le sue origini nel rock’n’roll ma anche nella canzone d’autore francese. Raggiunge il successo internazionale nel 1965 con la canzone Aline, arrivando ai primi posti nelle classifiche in tutta Europa. Nel 1970 compone con Bernard Gérard la colonna sonora del film La Route de Salina di Georges Lautner, il cui tema principale sarà ripreso da Quentin Tarantino nel film Kill Bill 2. Christophe presenterà sul palco di Villa Medici il suo nuovo album Paradis retrouvé, oltre ai grandi successi che hanno fatto di lui un’icona della canzone d’autore. La stessa sera si esibirà Ramona Lisa, nuovo nome d’arte di Caroline Polachek, già ospite per la terza edizione di Villa Aperta con il suo gruppo newyorkese Chairlift, con cui attualmente sta lavorando a un nuovo progetto. Caroline Polachek ha registrato durante una residenza all’Accademia di Francia a Roma il suo primo album solo, Arcadia, caratterizzato da sonorità originali che l’artista definisce “musica elettronica pastorale” (in uscita il 15 aprile 2014).

Venerdì 20 giugno appuntamento con Au revoir Simone, gruppo indie pop statunitense, tutto al femminile. Tre ragazze provenienti da Brooklyn: Erika Forster, Annie Hart e Heather D’Angelo, che hanno realizzato diversi album in questi anni, l’ultimo dei quali è Move in Spectrums del 2013. A seguire il mix di soul, blues, jazz e pop psichedelico di Connan Mockasin, musicista neozelandese che ha raggiunto la notorietà con il suo album Please Turn Me Into The Snat nel 2010, a cui seguono Forever Dolphin Love (2011) e il recente Caramel (2013). Al termine della serata, si esibirà per la prima volta in Italia Jackson and his Computer Band, uno degli inventori del french touch, nome di punta della musica elettronica mondiale, che vanta collaborazioni con Brian Eno, Rustie, Aphex Twin, Justice e Grizzly Bear, per citare i più noti. Jackson and his computerband proporrà al pubblico romano un inedito set up live avveniristico.

Il festival si concluderà sabato 21 giugno, giornata della Festa della Musica, con il meglio della scena della musica elettronica francese, grazie a una carte blanche all’agenzia parigina Savoir faire. Per questa serata finale salirà sul palco Gesaffelstein, (label  Bromance, Zone, Turbo, EMI) che ha lavorato con musicisti di rilievo, tra cui Tiga e Lana Del Rey, e come produttore vanta collaborazioni con Kanye West e Daft Punk. Il suo album Aleph, uscito nel 2013, segna l’inizio del suo percorso come compositore. Tra gli altri protagonisti della serata, Brodinski (label Bromance, Turbo, Mental Groove), dj, compositore, produttore e remixer tra i più prolifici e apprezzati – Scissor Sisters, Sébastien Tellier e Laurent Garnier sono le firme più note dei suoi remix – e The Hacker (label PIAS), produttore techno ed electroclash, che ha collaborato tra gli altri con la cantante e dj Miss Kittin. Tra queste live performance, si esibirà Laurent Durupt, attualmente borsista all’Accademia di Francia a Roma, il cui lavoro si sviluppa tra musica contemporanea ed elettronica.

Autore: Redazione

Redazione Giornalistica

Potrebbe interessarti

Andrea Sannino in Pe’ Sempe. Foto backstage

Andrea Sannino: la sua “Pe’ Sempre”

Nuovo singolo per Andrea Sannino, che lancia il suo brano "Pe' Sempe", una rivisitazione del capolavoro di Mauro Caputo.

Met Opera, arriva il Live at Home come ascoltare al meglio la musica in streaming. Foto dal Web

Met Opera, arriva il “Live at Home”: come ascoltare al meglio la musica in streaming

Il Metropolitan Opera, famosissimo teatro newyorkese, ha lanciato 'The Met: Live at Home': scopriamo insieme cos'è.

Luca Maris

10 volte MTV per Luca Maris

Decimo MTV nel mondo per l’artista e produttore discografico Luca Maris con la sua vasta produzione musicale. L'intervista.

Lascia un commento