Fabio Bonelli - Musica da Cucina

Fabio Bonelli: arriva la musica da cucina

Venerdì 12 luglio 2013, sul terrazzo panoramico del Marte Mediateca di Cava de’ Tirreni, arriva la “Musica da cucina” di Fabio Bonelli.

Fabio Bonelli in Musica da Cucina
Fabio Bonelli in Musica da Cucina. Foto Ufficio Stampa.

Il progetto “Musica da Cucina” viene partorito nel 2005. L’idea, unica nel suo genere, è quella di catturare i suoni con i semplici utensili da cucina, creando un magma sonoro sul quale Bonelli compone melodie intime e surreali, accompagnato da chitarra e loop-station. Il musicista di Morbegno (Sondrio) è immerso tra piatti, forchette, mestoli, grattugie, pelapatate, imbuti, brocche. Una fusione tra classici strumenti musicali e oggetti capaci di creare suoni particolari. Così, con l’aiuto di una pedaliera che registra il suono e lo riproduce, Bonelli abbina la voce della chitarra a quella ipnotica dello scorrere dell’acqua, di un bollitore, delle posate che cozzano contro piatti e bicchieri. Gli oggetti, che diventano epicentro di nuove forme di musica, sono stati raccolti nel corso degli anni tra mercatini, vecchi solai, casolari.

Al Marte Mediateca, Fabio Bonelli presenta i successi dei suoi due album, densi di suggestioni folk e pop, tra chitarra e strumenti di cucina, suoni surreali e puro cantautorato. In particolare, il secondo disco “Musica da Cucina” è uscito per “Long Song Records”, distribuzione Audioglobe, registrato da Lorenzo Monti e prodotto da Fabrizio Perissinotto. Un disco, uscito dopo l’esordio del 2007.

“Musica da Cucina” nasce da un’idea di Fabio Bonelli, all’interno del laboratorio creativo People from the Mountains. Il progetto ha fatto il giro dell’Europa, fino ad arrivare nel 2011 in Tasmania al “Mona Foma Festival” di Brian Ritchie (Australia), dove Bonelli ha condiviso il programma con artisti del calibro di Philip Glass, Nick Cave, Amanda Palmer, Jon Rose. Più di trecento concerti tra teatri, locali, orti pubblici, case, ristoranti, scuole, gallerie d’arte e festival di musica sperimentale. Tra questi, l’apertura (nel 2007 e 2010) al tour tedesco, austriaco e italiano delle Amiina (quintetto d’archi dei Sigur Ros), la partecipazione al Milano Film Festival, la sonorizzazione dal vivo del film muto “La chute de la maison Usher” di Jean Epstein (1928) per il festival Esterni e del film “La luna nera” di L. Malle (1974), la partecipazione a TEDXNapoli (Napoli), Silencio (Parigi), festival Fringe LaMaMa (Spoleto).

Autore: Redazione

Redazione Giornalistica

Potrebbe interessarti

Social-tendenze del Festival di Sanremo 2023

Festival di Sanremo 2023: le social-tendenze

A meno di due settimane dall’inizio del Festival di Sanremo 2023, il fenomeno emergente di tendenze social svela le classifiche.

Robbie Williams live. Foto dal Web

Robbie Williams infiamma Bologna

E' partito da Bologna il tour europeo di Robbie Williams in celebrazione dei suoi venticinque anni di carriera. Ecco cosa è successo.

Gio Montana a Verissimo. Foto dal Web

Gio Montana: vivere di musica è il mio unico desiderio

Incontriamo Gio Montana, reduce dalle passate edizioni di "Amici di Maria De Filippi", che presenta il nuovo singolo, "L'ultima volta".

Lascia un commento