John Malkovich

John Malkovich ed il suo Illuminated

John Malkovich

‘O si vive Illuminato, o occultato. Scegli Illuminazione … Per ora’. Questo l’invito dell’attore e regista John Malkovich che ha scelto Musicraiser come store per il lancio mondiale del suo progetto musicale intitolato ‘Illuminated’ che contiene collaborazioni con Yoko Ono & Sean Lennon, Dweezil Zappa e Sameer Ghadia degli Young The Giant.

Musicaraiser è la piattaforma nel campo del fund-raising (la ricerca di fondi) ovvero dare la possibilità di promuovere una campagna per un progetto musicale o di altro genere, offrendo una distribuzione digitale gratuita con Tunecore.

L’eclettismo di John Malkovich lo spinge a spaziare in diversi campi dell’arte, infatti è attore, regista, produttore cinematografico e teatrale, stilista, musicista.

Il suo progetto artistico vede l’unione delle arti visive, teatro, film e musica, con due amici il fotografo Sandro ed il compositore Eric Alexandrakis, già riuniti nel precedente lavoro ‘Puppet show’ il loro assalto acclamato sui sensi e nervi, tratto dal mito della caverna di Platone, che Alexandrakis aveva studiato per poi rielaborarlo con un progetto prontamente accettato da Malkovich.

Per il suo progetto musicale ha reso disponibile sulla piattaforma Musicraiser 1500 copie in pre-ordinazione di ‘Illuminated’ un esclusivo box vinile Il pacchetto comprende due dischi immagine e l’edizione limitata copertine degli album, progettato esclusivamente per questo pre-ordine e non disponibili altrove.

Illuminated’ è una versione in due parti con miscele e spettacoli di Yoko Ono e Sean Lennon, Dweezil Zappa e Sameer Ghadia di Young the Giant, ed uno formato dal mix bonus di Eric Alexandrakis.

Il nuovo lavoro discografico è un cataclisma di arte sonora, accompagnata dalla grafica strepitosa di uno dei fotografi più celebri al mondo. L’interpretazione di Malkovich di Platone scende oltre l’atmosfera della pista di Alexandrakis, mentre immensa opera d’arte di Sandro dipinge un contorto, incombente visivo. La scena è ambientata. John è al suo marchio, Sandro grida “azione” e Eric comincia a dirigere l’orchestra.

Per comprendere appieno come sia nata la collaborazione tra gli artisti, bisogna risalire al 2013, quando Alexandrakis finito un pezzo di musica d’ambiente, aveva avuto l’idea che John Malkovich fornisse la parola alla musica, parlandoci sopra. Le sue ispirazioni erano diverse e l’eclettico John sembrava avere una perfetta vestibilità al progetto. Dopo aver registrato una versione grezza del brano sottopose al suo amico e famoso fotografo Sandro, che aveva lavorato con John Malkovich più volte in passato. Una volta avvenuto l’incontro tra Malkovich e Sandro, Alexandrakis ha deciso di cementare le sue idee in atto e creare un musical con il commento di John.

Autore: Laura Scoteroni

Partenopea di nascita, viterbese di adozione. Giornalista con la passione per la cultura, la musica di qualità, la poesia. Attraverso le parole fermo il tempo di avvenimenti, note e immagini. Scrivere per me è come respirare, se possibile senza asma.

Potrebbe interessarti

Biondo

Biondo, valorizziamo la musica

Serial Chiller segna il ritorno in musica del giovane e bravo artista, Biondo. Abbiamo avuto modo di conoscerlo ad Amici.

Social-tendenze del Festival di Sanremo 2023

Festival di Sanremo 2023: le social-tendenze

A meno di due settimane dall’inizio del Festival di Sanremo 2023, il fenomeno emergente di tendenze social svela le classifiche.

Robbie Williams live. Foto dal Web

Robbie Williams infiamma Bologna

E' partito da Bologna il tour europeo di Robbie Williams in celebrazione dei suoi venticinque anni di carriera. Ecco cosa è successo.