Napoli Green Contest

Napoli Green Contest 2015: si va alle semifinali

Napoli Green Contest

Dopo 54 serate e oltre 470 brani eseguiti, il Napoli Green Contest arriva alle sue fasi finali.
Un evento unico nel suo genere, che vuole configurarsi come un appuntamento fisso nel panorama della musica inedita. Il format è stato concepito con l’obiettivo di intercettare i giovani talenti nell’ambito del live music, e di introdurli nel mondo dell’industria musicale, fungendo da ponte con discografici, produttori, critici.

A votare i musicisti in gara una giuria suddivisa in giuria popolare (che incide per il 40% sul voto totale) e giuria tecnica (che incide per il 60% sul voto totale), formata a rotazione da prestigiosi nomi nell’ambito musicale: Gino Aveta, autore Rai e produttore discografico e televisivo; Maurizio Capone, frontman Capone & BungtBangt; Alessandra Clemente, Assessore alle Politiche Sociali, Giovanili e Innovazione per il Comune di Napoli; Ettore De Lorenzo, Giornalista Rai, da sempre attento a mettere in luce le iniziative dedicate ai giovani; Giorgio Durantino, produttore musicale di The CTRL Room; Vincenzo Russo, organizzatore di eventi musicali presso Veragency; Vincenzo Russolillo, Presidente del Consorzio Gruppo Eventi e ideatore di Casa Sanremo; Michele Signore, musicista Nuova Compagnia di Canto Popolare; Federico Vacalebre, critico musicale presso Il Mattino e sceneggiatore insieme a John Turturro del docu- film “Passione”; Marco Zurzolo, musicista e fondatore dello spazio ZTL.
Il contest, patrocinato dal Comune di Napoli giunge alla sua fase calda: delle 54 band in gara, 9 parteciperanno alle semifinali, che si svolgeranno secondo il seguente calendario:

– 13 gennaio, ore 21.30  La Brasserie – Via Barbagallo, 115/B Napoli Pink Elephants – Seventeen Fahrenheit – Tartaglia&Aneuro
– 14 gennaio, ore 22.30  Fabric Hostel & Club – Via Bellucci Sessa, 22 Portici (NA) Memory Remains – Stout – Varco27
– 15 gennaio, ore 21.30  DejaVu – Piazza Capomazza Pozzuoli (NA) Federica Vezzo – Lett’s Duo – Santarsieri Band

Heineken, marchio storicamente vicino alla Musica Live e main partner dell’evento, coinvolgerà il pubblico con curiosità legate al mondo della birra. Al termine di ogni live è prevista, inoltre, una jam session con tutte le band coinvolte, a evidenziare il potere aggregativo della Musica. Come sottolinea Daniela Serra, Amministratore Unico di Exit Communication: “Il Contest vuole essere l’opportunità concreta di entrare in contatto con l’industria musicale. Abbiamo voluto creare un format che desse spazio al puro talento, alla capacità di saper raccontare frammenti di vita vissuta attraverso i propri inediti, storie contagiose in cui credere e sognare con la Musica”.
Prestigiosi i premi che si aggiudicheranno i primi 3 classificati:

– 1° posto: registrazione, missaggio e stampa di 4 brani inediti + un videoclip in live session; esibizione a Casa Sanremo Live, lo spazio dedicato alla musica dal vivo all’interno dell’Area Hospitality del Festival della Canzone Italiana; un viaggio ad Amsterdam per 4 persone + Heineken Experience;
– 2° posto: una settimana di rotazione ed interviste su Radio Club 91;
– 3° posto: una fornitura di birra Heineken per ogni componente della band.

A questi si aggiunge il Premio della Critica, che consentirà ad uno tra i gruppi che hanno preso parte al Napoli Green Contest di esibirsi alla prossima edizione del DiscoDays, la Fiera del Disco e della Musica più grande del Sud Italia, prevista per il 29 marzo al Palapartenope.

Autore: Redazione

Redazione Giornalistica

Potrebbe interessarti

Biondo

Biondo, valorizziamo la musica

Serial Chiller segna il ritorno in musica del giovane e bravo artista, Biondo. Abbiamo avuto modo di conoscerlo ad Amici.

Social-tendenze del Festival di Sanremo 2023

Festival di Sanremo 2023: le social-tendenze

A meno di due settimane dall’inizio del Festival di Sanremo 2023, il fenomeno emergente di tendenze social svela le classifiche.

Robbie Williams live. Foto dal Web

Robbie Williams infiamma Bologna

E' partito da Bologna il tour europeo di Robbie Williams in celebrazione dei suoi venticinque anni di carriera. Ecco cosa è successo.