Premio Fashion in Paestum, questa la 6a edizione

In scena l’Alta Moda italiana con la 6a Edizione del Premio Fashion in Paestum 2019, a pochi passi dalle colonne doriche dei Templi di Paestum. Considerato luogo magico ed incantato dell’Area Archeologica della Magna Graecia, è diventato per una notte il “salotto” glamour della cultura italiana nel Mondo”.

Premio Fashion in Paestum 2019

Dopo anni di studio e ricerche per la prima volta è stata ufficializzata, al pubblico, la Moda Paestum “leitmotiv” del progetto dell’art director Lucio Jack Di Filippo con la collezione 2020 “Fleurs dans le Vent…” già protagonista a Valencia città della scienza, nel Febbraio scorso, e lo sarà, nei prossimi mesi, nelle fiere di Pechino e Dubai.

Madrina della serata è stata la bellissima Milena Miconi nota attrice italiana che ha preso parte ad alcune delle più seguite fiction italiane: Un posto al sole, Don Matteo, Gente di mare, Rex, Il commissario Manara, Un medico in famiglia e molte altre che con Enzo Costanza, showman irpino, hanno condotto l’evento dalla platea cosi numerosa; ci sono state premiazioni di eccellenze culturali e canore come il nostro conterraneo ed affermato scrittore Pierpaolo Mandetta, il quale ha pubblicato con l’editore Rizzoli le sue due opere: Dillo tu a mammà (2017) e Il club delle pecore nere (2019); premio sezione musicale è andato al giovane cilentano Antonio Voria cantautore, produttore, personaggio televisivo di origini cilentane che vive gran tempo a Milano e Shanghai: ha fatto dell’integrazione tra le due culture la sua caratteristica peculiare.

Antonio si esibisce in centinaia di spettacoli all’anno con brani editi ed inediti in lingua inglese, italiano e cinese mandarino.

Le dichiarazioni

Capaccio Paestum per la 6^volta Capitale della Moda Giovanile accoglierà in passerella giovani stilisti di assoluto valore provenienti da varie regioni d’Italia” dice il direttore artistico Di Filippo; “quest’anno ospitiamo in passerella anche una stilista di origini colombiane , tuttavia riteniamo la moda , quindi, quale forma di alta cultura e di crescita territoriale dal contesto internazionale; ma nella città dei templi, a breve , però, sarà necessario se non determinante il cambio di passo con la nascita di accademie, scuole di arte e design che ci proietterà in tutto il mondo come la culla del Made in italy dove “studieranno e cresceranno” giovani talenti, le cui idee e creazioni dovranno avere una comune identità con Paestum sia nello stile che nell’utilizzo dei tessuti e colori; al brand Paestum Couture nato da poco spero seguiranno altri marchi che apparterranno ad un unico consorzio “Moda Paestum”.

Potrebbe interessarti

Atelier Ferdinand

Ferdinando Borrelli vince il premio Fashion in Paestum 2014

Ferdinando Borrelli, stilista di Ferdinand Atelier, ha vinto il concorso “Fashion in Paestum” con la …

Premio Fashion in Paestum

Sabato 27 luglio 2013 alle ore 21.00, sotto il cielo stellato di Paestum (Salerno), nell’Arena …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.