Garbato manuale di make-up, di Salvatore Garbato

Oggi vi parliamo del libro Garbato manuale di make-up, a cura di Salvatore Garbato. Stare Bene con la trucco-terapia è il sottotitolo del testo voluto dal make-up artist, che spiega con rispetto e ammirazione per la figura femminile, come esaltare il proprio viso senza “strafare”.

Garbato manuale di make-up, di Salvatore Garbato

E proprio durante il lockdown, le donne italiane esaurita la lista dei film da vedere, divorati tutti i libri in biblioteca e arrivati all’ultimo buco della cintura, hanno iniziato a risentire dell’ingrigirsi della pelle e hanno trascurato gesti quotidiani come il trucco.

Le dichiarazioni

Si legge dalle dichiarazioni dell’autore: “L’umanità può vivere senza la scienza, può vivere senza pane, ma soltanto senza la bellezza non potrebbe più vivere, perché non ci sarebbe più niente da fare al mondo! Perchè la bellezza non dipende solo dai tratti somatici, è la concretizzazione dell’armonia che è insita in ogni donna e che si può esternare attraverso la valorizzazione di sè e il buon senso […] La vita bisogna prenderla al volo, aprirsi alle novità, essere curiosi, non porsi mai alcun limite. Ed una volta scelto cosa fare, documentarsi, approfondire, studiare, spendersi. Nulla è impossibile per chi l’affronta con la serietà ed il rispetto che le si deve. Non siamo i primi ad esserci e non saremo gli ultimi. Bisogna rintracciare la spensieratezza circuendola attraverso i desideri e la forza di volontà che siamo in grado di esprimere. Il viaggio della consapevolezza è in continua evoluzione ed ogni tassello è indispensabile per migliorarsi“.

Garbato manuale di make-up

Un testo tutorial che parla di trucco, ma non è un libro “truccato”. Attraverso un linguaggio diretto, privo di fronzoli, ed alcune lievi dissertazioni storiche, il lettore acquisisce le nozioni basilari per imparare a truccarsi, rispettando prima di tutto la propria figura, qualunque età abbia. Un manuale utile, pratico e necessario, specialmente in un periodo storico come il nostro, dove alla bellezza esteriore non viene mai associata l’interiorità. Una lettura che potrà rendere felici.

Salvatore Garbato

Make-up artist, truccatore delle star e protagonista di programmi targati Rai, Sky e Mediaset. Si è brillantemente distinto nella trasmissione “Una poltrona per due”, talk show prodotto dal mitico Adriano Aragozzini che è andato in onda sul canale tematico Rai Extra, ove impersonava il ruolo, a lui assai congeniale, del grande conoscitore dell’estetica e delle sue regole.
Si è appassionato al trucco in tenera età. Ha lasciato la Calabria (precisamente Corigliano, paese dove è nato) molto presto per dirigersi a Milano, dove ha appreso i segreti del mestiere grazie agli insegnamenti di Diego della Palma a Stefano Anselmo. Ha truccato donne bellissime come Mariangela Melato, Rossella Falck e Gigliola Cinquetti. Nel 1997, durante il suo “periodo romano”, ha conosciuto donna Teresita Garibaldi, la nipote dell’“Eroe dei due mondi”, donna di grande spessore e cultura; nel suo salotto ha incontrato Maria Giovanna Elmi che è poi divenuta la sua madrina artistica. Con lei ha iniziato a lavorare per il teatro e la televisione. Ha truccato per le maggiori riviste internazionali (Chi, Di Più, Diva e Donna, etc. ) numerosissimi volti noti tra i quali Laura Lattuada, Gloria Gaynor, Gabriella Carlucci, Natasha Hovey, Brigitta Boccoli (in foto con lui), Patrizia Caselli, Nadia Cassini, la stessa Maria Giovanna Elmi, e molti altri. Oggi questi ed altri nomi noti del panorama artistico italiano non possono fare a meno di lui!

Brigitta Boccoli con Salvatore Garbato
Brigitta Boccoli con Salvatore Garbato

Nel 2019 ha ricevuto dal direttore artistico Antonio D’Amico il “Premio Ausonia” con il patrocinio del Ministero per i Beni e le Attività Culturali. Ricopre la carica di consulente di immagine e trucco presso l’azienda “Bionike Italia”.
Tra gli addetti ai lavori è chiamato il “Trucc’Attore”, in omaggio alla sua poliedrica ed inesauribile vena artistica, capace di affrontare e vincere qualunque sfida.

Lascia un commento