Luoghi Letterari a cura di Giulio Pisano

Luoghi Letterari: gli scrittori nei luoghi sconosciuti

Luoghi Letterari“, un’iniziativa per far “incontrare” scrittori e territori in modo da creare nuove storie, mettendo in risalto le bellezze nostrane, poco conosciute anche dagli italiani stessi.

Il libro di cui parliamo oggi per la nostra rubrica “Libri e Scrittori” è disponibile qui:

Fra i tanti autori – che hanno partecipato a tale rassegna – anche il nostro “Nicholas Sparks italiano”: lo scrittore romano, Diego Galdino. Durante la loro permanenza, gli autori hanno scritto un racconto ambientato nel luogo che gli era stato assegnato. Infine, le loro narrazioni, sono state pubblicate in un’unica raccolta a cura di una casa editrice a livello nazionale. Questo progetto, che vede la Sardegna come prima promotrice, ha avuto un eco molto importante, tanto che molte altre regioni si sono già attivate per parteciparvi a loro volta, come ad esempio: il Piemonte, il Veneto e la Toscana.

Diego Galdino, benvenuto su La Gazzetta dello Spettacolo. Oggi ci parlerà di un’interessante iniziativa a cui ha preso parte a Settembre 2022, Luoghi Letterari: ce ne può parlare?

“Luoghi Letterari” è un progetto creato da Giulio Pisano e Gianmarco Murru, supportato dalla Fondazione Sardegna. Un progetto poetico, quasi ottocentesco, quando i grandi scrittori stranieri giravano per l’Italia in cerca di un posto in cui fermarsi per dare sfogo alla loro creatività. Un progetto credo unico nel suo genere. Alcuni autori di fama nazionale e internazionale sono stati presi e portati separatamente in alcune località della Sardegna, quella meno turistica e poco conosciuta. Gli autori in questione hanno vissuto una settimana in queste cittadine immergendosi nelle loro realtà, nelle eccellenze di questi territori. In cambio, alla fine di questa incredibile esperienza hanno scritto un racconto ambientato nel posto da cui sono stati adottati amorevolmente in questo breve lasso di tempo. Tutti i racconti sono stati poi uniti in una raccolta pubblicata dalla casa editrice Arkadia. Questo volume uscirà in tutte le librerie e gli store on line il 27 Gennaio.

Un’iniziativa molto interessante: che cosa ha provato?

Ho avuto la fortuna di vivere da solo per una settimana in una bellissima casa in stile campinadese, ospite della comunità di Dolianova (in Sardegna). Davanti alla finestra del mio studio avevo un chiostro con al centro un magnifico ulivo secolare. È stato facile per me, in un ambiente così speciale trovare l’ispirazione per il mio racconto. Anzi devo ringraziare questo progetto letterario perché ha salvato la mia scrittura, facendo rinascere in me la voglia di scrivere storie d’amore. La sensazione che ho provato immergendomi in questo luogo letterario è stata quella che prova una persona in difficoltà che afferra una mano tesa e si fa trarre in salvo. 

Come mai in Italia, siamo così indietro, riguardo a questo tipo di eventi geografici-letterari?

Credo che in Italia ci siano tante bellissime manifestazioni letterarie. Non siamo manchevoli da questo punto di vista. Purtroppo il dato inconfutabile ormai è che in Italia ci siano più persone che scrivono che quelle che leggono. Ma credo che in questi ultimi anni proprio grazie ai giovani stiamo alzando l’asticella. Sono fiducioso. E poi finché ci saranno progetti come “Luoghi Letterari” la speranza si rafforza. Lo dimostra il fatto che dopo la Sardegna tante altre regioni hanno aderito a questa iniziativa proponendosi con entusiasmo per ospitare nei loro territori gli autori che saranno invitati a partecipare a questo nuovo viaggio in cui la scrittura fa da mezzo di trasporto … Dei sentimenti. 

Autore: Sara Morandi

Insegnante per vocazione, giornalista per passione. Amo il teatro perché incarna le emozioni viventi delle nostre anime. Ho sempre scritto di spettacolo e questo mi ha reso felice e mi rende tuttora. Divoro libri e il mio sogno sarebbe quello di scrivere un romanzo.

Potrebbe interessarti

Non mi ricordo una mazza, di Gianni Mazza

Non mi ricordo una Mazza, di Gianni Mazza

Una vita in musica e televisione per il maestro Gianni Mazza che in questo periodo presenta il suo libro, "Non mi ricordo una Mazza".

Ian Giovanni Soscara

Se lo sapesse Jung, di Ian Giovanni Soscara

Parliamo di Ian Giovanni Soscara e del viaggio alla ricerca dell’anima nel libro "Se lo sapesse Jung" di cui ci racconta.

Verità fai-da-te, di Aldo Mantineo

Verità fai-da-te, di Aldo Mantineo

Uscito a novembre, "Verità fai-da-te Il pensiero critico argine alla disinformazione" è il nuovo libro di Aldo Mantineo.

Lascia un commento