Dino Giarrusso. Foto da Facebook.
Dino Giarrusso. Foto da Facebook.

Dino Giarrusso, premio Enea-Buone Pratiche

Il premio tanto ambito a Dino Giarrusso

Dino Giarrusso, al secolo Dino Riccardo Maria Giarrusso noto come uno degli inviati più amati del Le Iene, nasce a Catania, si laurea a Siena e vive a Roma.

Dino Giarrusso. Foto da Facebook.
Dino Giarrusso. Foto da Facebook.

Grazie, anche, al suo carattere vulcanico, sempre alla ricerca di nuove iniziative e conoscenze, ha avuto modo di vivere tante esperienze che gli hanno permesso di soddisfare le sue infinite curiosità e la sua tanta voglia di sapere, che unite oltremodo alla tenacia e grande passione per il suo lavoro, è riuscito a coronare il raggiungimento di importanti traguardi fra i quali il Premio “Enea-Buone Pratiche per l’Italia”. 

La motivazione del riconoscimento non può che inorgoglire: “Nel corso del suo percorso professionale, Dino Giarrusso, ha mantenuto una costante attenzione agli ultimi del nostro tempo, riuscendo a coniugare sapientemente l’umanità e la deontologia professionale. I suoi servizi a Le Iene, sono dei veri e propri strumenti di denuncia di massa, denuncia sana, senza clamore o sensazionalismo, denuncia sempre veritiera. Queste caratteristiche fanno di Dino Giarrusso ed il suo lavoro un caposaldo per la libertà di pensiero e di informazione, elementi sempre più trascurati nel nostro panorama informativo.”

Dino Giarrusso ha voluto condividere la sua gioia anche sulle pagine dei Social Network attraverso parole di ringraziamento dalle quali si evince il suo entusiasmo: “Ringrazio la giuria e ringrazio tutti voi che mi avete aiutato e sostenuto in questi anni con segnalazioni, critiche e incoraggiamenti. 
Spero di saper meritare parole tanto lusinghiere anche coi miei prossimi lavori”.

Nel corso delle sue esperienze, in contemporanea agli studi, l’inviato del Le Iene si è dedicato a diverse attività lavorative: cameriere, calciatore, cantante, fotografo e molto altro ancora per poi dedicarsi in maniera costante alla professione del giornalista.

Tra i suoi meriti vanno sicuramente annoverati quelli di autore televisivo e di regista di spot pubblicitari, documentari e TV-Show nella sua bellissima terra, la Sicilia. Per quattro anni è stato docente universitario per quattro anni, dopo i quali si è dimesso.

Tante sono le passioni tra cui la politica, di cui è grande conoscitore ed anche il calcio, infatti non solo lo pratica quando può ma da grande tifoso del Catania, segue la sua squadra durante le partite.

Numerose sono state le sue inchieste per il programma di Italia Uno, fra le tante quella che ha destato maggiore riflessione ed ilarità fu quella del professore 43enne licenziato perché reo di aver fatto pipì in un cespuglio una notte al rientro da una serata con amici.

Congratulazioni a Dino Giarrusso, ed un augurio affinché possa continuare nella sua “missione-professione” e portare alla luce ingiustizie e tematiche che non sempre hanno la giusta risonanza.

 

Autore: Silvana De Dominicis

Vice direttore di La Gazzetta dello Spettacolo, amante degli animali, la natura e la cucina veg. Umiltà e sensibilità sono nel contempo i miei pregi e difetti.

Potrebbe interessarti

Roberto Chevalier

Roberto Chevalier: un mestiere da uno nessuno e centomila

Abilissimo nel suo mestiere, sin da bambino, ritroviamo Roberto Chevalier, attore e noto doppiatore di Tom Cruise e Tom Hanks.

Francesco Fiumarella del Premio Vincenzo Crocitti

Francesco Fiumarella racconta il Premio Crocitti

Incontriamo Francesco Fiumarella, autore e direttore del "Premio Vincenzo Crocitti International", che ci parla di meritocrazia.

Francesca Rettondini

Francesca Rettondini: tornerei a Verona

Una donna forte, risoluta, sorridente, Francesca Rettondini, che abbiamo avuto modo di incontrare per raccontarci di se.

Lascia un commento