Dino Abbrescia ospite a FestivArts 2019

FestivArts presenta il suo secondo appuntamento il prossimo 7 agosto nella splendida cornice del Trullo Sovrano, con ospite, l’eclettico Dino Abbrescia.

Dino Abbrescia
Dino Abbrescia. Foto da Ufficio Stampa

FestivArts, contenitore culturale che omaggia i big del panorama artistico nazionale ed internazionale, organizzato dal Comune di Alberobello in collaborazione con Domi Ciliberti, ideatore della manifestazione, e Pino Savino, direttore artistico, rientra tra “Trulli Viventi – Summer 2019”, il cartellone di eventi dell’amministrazione comunale per i mesi estivi.

Dino Abbrescia, dopo aver indossato per molto tempo i panni dell’attore teatrale, approda a cinema e televisione interpretando lavori indimenticabili al grande pubblico tra cui “La CapaGira”, “Il nostro matrimonio è in crisi”, “L’anima gemella”, “Manuale d’amore” e “Cado dalle nubi”. Per la tv, invece, lo ricordiamo in varie fiction televisive, tra cui le sit-com “Via Zanardi 33” e “Camera Café”, le miniserie tv “Il giudice Mastrangelo”, “Il giudice Mastrangelo 2” e “La figlia di Elisa – Ritorno a Rivombrosa”, il film tv “Uno Bianca”, “La scelta di Laura”, “Distretto di Polizia 10” e “Distretto di Polizia 11”. Attualmente è tornato in teatro con il suo spettacolo “Raccondino”.

A FestivArts, il grande Dino Abbrescia parlerà della sua vita di personale, della sua infanzia, della sua famiglia, umile e dura di quell’indurimento tipico di chi deve tirare avanti con dignità, rispetto e sacrificio; dei suoi valori, impartiti dal padre poliziotto, delle sue ambizioni, della sua impeccabile educazione e dei suoi sogni, quei sogni sani, belli, romantici che guardano in faccia la sfrontatezza, ma anche le difficoltà degli anni ’80. Ci parlerà della musica, della scoperta della tromba, e del teatro, in veste di tecnico e poi, all’improvviso, sul palco, chiamato al posto di un altro attore.

Ci parlerà di quel ragazzo non disposto a plasmarsi, ritenuto “non-conforme”, di un sognatore che ha tentato di piegare la realtà ad ogni suo impossibile sogno.

Un dialogo intimo, frizzante e coinvolgente, a tratti tragicomico, durante il quale non mancheranno le sorprese.

Potrebbe interessarti

Rossana Casale

FestivArts, ad incantare l’evento Rossana Casale

Già successo dalla prima serata per la seconda edizione di FestivArts, contenitore culturale che omaggia …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.