Festival Sud Earth 2019
Festival Sud Earth 2019

Festival Sud Earth 2019

Si è tenuta nella suggestiva e maestosa piazza di San Francesco a Matera l’apertura del Festival Sud Earth.

Per la prima volta in assoluto la danza è stata protagonista di una delle tre serate. Ad avere l’onore delle aperture delle danze è stata la compagnia napoletana, “Danzimmaginazione” i discenti dell’ASD Rionero in Arte ed i giovani Ospiti degli S.P.R.A.R. proponendo “Zorba Il Greco” un balletto in un prologo di due atti liberamente ispirato al celebre romanzo Nikos Kazantzakis.

Festival Sud Earth 2019
Festival Sud Earth 2019

“Zorba è una storia di libertà e di fratellanza ambientata in un villaggio della Grecia. Il protagonista è l’eroe di un popolo d’avanguardia sulla falsariga di un antico Dionisio. La sua suprema affermazione del ” si alla vita”, con tutto il piacere e la sofferenza che essa contiene, gli ordina di danzare, superando le pagine del dramma con la filosofia del movimento. Entusiasmo, libertà ed amore per la vita emergono dunque dall’intreccio tra coreografia e musica di Theodorakis, che richiama inevitabilmente tradizione popolare in un continuo crescendo emotivo fino al celebre momento del sirtaki, l’amicizia l’amore e la morte sono i momenti salienti dell’esperienza umana”.

L’impegno della messa in scena da parte del corpo di ballo è stato ottimo, la coreografia d’impatto in questo balletto è riservata alla danza maschile, ben curate ed attente ai difficili e veloci passaggi della coreografia. Interessante notare come il momento lirico affidato al Pas de deux abbia rafforzato il sentimento dei singoli, rendendo i due protagonisti espressione dei sentimenti di un popolo. Zorba ballerino elegante e pulito, Hortensia di grande intensità emotiva, è riuscita anche nei piccoli gesti a trasmettere emozioni. Sulle note del Sirtaki i danzatori con le braccia tese hanno reso ben chiaro il messaggio dell’unione che nasce dalla danza, un ritrovarsi nella cultura originaria di John ma anche un incontro del nuovo che non è affatto “estraneo”. Il pubblico presente ha risposto con grande partecipazione e conferito calorosi e meritatissimi applausi a tutti gli interpreti.

Giulio Pesacane

Regista e primo ballerino del corpo di ballo dice che: ” essere a Matera, Capitale Europea della Cultura 2019, è stato un’emozione grandissima. Un luogo meraviglioso che trasmette energia positiva. Portare la danza ad una manifestazione così importante come il Sudearth Festival 2019 è però anche una grande responsabilità “.Sudearth è una direzione ideale, un orizzonte verso cui navigare senza paure. La cultura è confronto, è la tradizione che si rinnova, è l’identità che si costruisce ed arricchisce dall’incontro con l’altro. La sfida, ma anche l’onore più grande, è stato lavorare con un gruppo eterogeneo.

È stato emozionante vedere tutti ballerini insieme in scena abbracciati in un grande cerchio che si abbandonano alla danza, il messaggio deve essere forte e chiaro, We Are One conclude Pesacane.

Personaggi e interpreti dello spettacolo: Alexis Zorba / Giulio Pisacane – John / Francesco Minichino – Marina / Martina Casertano – Madame Hortensie / Roberta Zamuner – Yorgos / Giovanni Giordano.

Il Festival Sud Earth è stato realizzato nell’ambito delle iniziative della Regione Basilicata, con il patrocinio della città di Matera e della fondazione Matera 2019.

Autore: Anthony Moy

Potrebbe interessarti

Heldin durante un gioco di illusionismo. Foto da Facebook

Heldin racconta le sue illusioni

La Magia è una cosa seria. Lo sa bene Heldin, Egidio Russo, che ha trasformato la passione per la prestidigitazione in un lavoro.

Matilde Brandi

Matilde Brandi: lo spettacolo dal vivo merita sempre di essere sostenuto

La show-girl romana Matilde Brandi si mette a disposizione dell'imprenditoria e accetta di fare la consulente artistica del Mamì Bistrot.

Anbeta Toromani ed Alessandro Macario a Benevento. Foto di Ezio Bevere

Chopin a Benevento tra musica e danza

Al di là di guerre, pandemia e siccità c’è nella gente il desiderio di tornare alla normalità e lo vediamo a Benevento.

Lascia un commento