Deep Shock di Davide Melini

Dopo più di un anno dall’inizio della sua pre-produzione, possiamo finalmente rivelare i nomi che formeranno il cast di Deep Shock, il nuovo cortometraggio del prestigioso regista romano Davide Melini. Si tratta di veri e propri PEZZI DA NOVANTA che vanno così ad arricchire un progetto atteso con trepidazione dalla critica di mezzo mondo (basti pensare infatti stanno fioccando articoli e news da ogni parte della terra)…

Si parte con Lucía Guerrero, classe 1993. La bellissima attrice madrilena, nonostante la giovane età, ha già alle spalle una eccellente carriera artistica, avendo fatto parte del cast di Grupo 7 (Alberto Rodríguez) e di Perdona si te llamo amor (Joaquín Llamas). Tra il 2012 e il 2013 è stata la protagonista assoluta della famosa serie iberica Luna, el misterio de Calenda.

Il secondo membro del cast è Francesc Pagès, attore di gran caratura internazionale. Durante la sua carriera ha lavorato nelle più importanti serie televisive spagnole e ha recitato nei film Darkness (Jaume Balagueró) e Blancanieves (Pedro Berger).

Poi troviamo Paco Roma, attore noto in Spagna per il suo lavoro in molte serie TV e per essere stato il protagonista de Las hijas de Danao (Fran Kapilla).

Il quarto membro del cast è rappresentato da Estela Fernández. L’attrice catalana è conosciuta per aver preso parte alla serie Amar en tempo revueltos.

Passiamo poi ad Erica Prior, altro nome conosciuto internazionalmente. L’attrice, nata in America e vissuta poi in Inghilterra, è nota per essere stata la protagonista in The Birthday (Eugenio Mira) e Second Name (Paco Plaza).

Francisco Vidal, infine, completa questo pazzesco cast artistico. In attivo nel mondo cinematografico dal 1952 (ha recitato tra l’altro nel famosissimo Il Labirinto del Fauno di Guillermo del Toro)  l’attore madrileno taglierà il traguardo dei 100 film proprio con Deep Shock.

Vi riportiamo anche la sinossi del film: Sarah non riesce a superare del tutto le morti di suo nonno e di sua sorella maggiore. Il trauma e l’insonnia la porteranno a fare un viaggio strano, pieno di apparizioni e di omicidi causati apparentemente dalla sua mente…

Deep Shock vuole essere un omaggio al genere “giallo”, che festeggerà i suoi 50 anni proprio quest’anno. Da apprezzare sicuramente il fatto che Melini non si nasconde e dice apertamente che il titolo di questo suo progetto è un mix di altri due famosi titoli: Deep Red di Dario Argento e Shock di Mario Bava.

Vi possiamo inoltre annunciare che la campagna crowdfunding del cortometraggio si aprirà durante questo mese di aprile e che le riprese si effettueranno prima della fine dell’anno.

Il film sarà prodotto da Fabel Aguilera e dallo stesso Melini. Nella troupe troviamo Paula Khan (Direttrice di Produzione), Francesco De Luca (Direttore della Fotografia), Rubén FX ed Elisa Rengel (Effetti Speciali), Giulio De Gaetano (Musica), Christian Valente (Sound Designer), Rafa Fields (Graphic Designer), Martín Crespo (Montatore), Ángel Ariza e Jesús Marinetto (3D Artists).

Dopo il claustrofobico The Puzzle e il fantastico The Sweet Hand of the White Rose, aspettiamo con molta curiosità il nuovo lavoro di uno dei maggiori talenti horror che il cinema italiano ha sfornato nel nuovo millennio.

“Il suo peggior incubo è diventato realtà” – “Il Giallo italiano è pronto per fare il suo ritorno!”

Dalle frasi di lancio del film non abbiamo dubbi: siamo sicuri che anche questa volta il regista romano riuscirà a scuotere il nostro subconscio, regalandoci fortissime emozioni!

Potrebbe interessarti

Michele Venitucci

Michele Venitucci: ho imparato a convivere con le mie inquietudini!

L'intervista a Michele Venitucci, bravissimo e versatile attore, che attualmente è presente nel cast de "Fino all'ultimo battito"

Claudio Baglioni live

Dodici Note Solo: il ritorno live di Claudio Baglioni

laudio Baglioni tramite i suoi social ufficiali, annuncia il suo nuovo concerto dal vivo che prende il titolo di "Dodici Note Solo".

Nathalie Caldonazzo e Francesco Branchetti in Parlami d'amore

Parlami d’amore: a tu per tu con Nathalie Caldonazzo e Francesco Branchetti

Al Teatro Totò di Napoli, la messa in scena di "Parlami d'amore". Intervista a Nathalie Caldonazzo e Francesco Branchetti