A corto di donne

A Corto di Donne 2014, ecco le registe

Registe da tutto il mondo nei Campi Flegrei per la settima edizione di A Corto di Donne, rassegna di cortometraggi al femminile, in programma a Pozzuoli dal 10 al 13 aprile.

A corto di donne

Sono 42 i lavori selezionati, tra gli oltre 400 film iscritti da 62 paesi, che saranno proiettati nei quattro giorni della manifestazione presso le Terme Stufe di Nerone, con ingresso libero fino ad esaurimento posti.

Oltre che dall’Italia, provengono dall’Argentina e dal Canada, dalla Colombia e dall’Estonia, da Belgio, Francia, Germania, Giappone, Grecia, Iran, Irlanda, Israele, Polonia, Regno Unito, Russia, Slovacchia, Spagna e Stati Uniti le registe in gara per il miglior cortometraggio nelle quattro sezioni in cui è articolato il festival: Animazione, Documentari, Fiction e Sperimentale.

Per i direttori artistici di “A Corto di Donne” – lo storico del cinema Giuseppe Borrone e l’attrice Adele Pandolfi – “tra i cortometraggi in concorso è possibile individuare un patrimonio di storie e immagini che affrontano vicende intime e fenomeni di ampia rilevanza socialeL’incontro con la morte e il dolore del distacco, l’infanzia violata, la ricerca del senso dell’esistenza, il dialogo tra le generazioni. Ma anche l’asprezza dell’attuale momento storico: l’emarginazione, la violenza contro le donne, le povertà vecchie e nuove generate dalla crisi. Temi di grande spessore e profondità, che confermano la vocazione autoriale della rassegna. È stato difficile selezionare tutti i corti arrivati. Si tratta quasi sempre di lavori di ottima qualità. Molte delle registe presenti saranno a Pozzuoli nei giorni della rassegna. È la dimostrazione che anche nell’era di internet, dei social network e del digitale resiste il bisogno incontrarsi e confrontarsi.

A giudicare i lavori, prestigiosi esponenti del mondo dell’arte, della cultura e dello spettacolo. Giuseppe Colella, responsabile della sezione cinema e animazione del Napoli Comicon, Roberta Inarta, direttrice della Scuola di Cinema di Napoli, Alessandro Rak, regista de “L’arte della felicità”, per la sezione Animazione. Il giornalista e critico cinematografico Alberto Castellano, la produttrice ed ex assessore alla Cultura del comune di Napoli Antonella Di Nocera, la giornalista Eleonora Puntillo, per la sezioneDocumentari. L’attore, regista e drammaturgo Enzo Moscato, la direttrice dell’Accademia di Belle Arti di Napoli, Aurora Spinosa, l’attrice Antonella Stefanucci, per i cortometraggi di Fiction. I lavori della sezione Sperimentale saranno giudicati da Simona Lisi, attrice, danzatrice e autrice, Alda Terracciano, video artista, curatrice e drammaturga, ed Enrico Tomaselli, direttore artistico di ‘Magmart | video under volcano’, festival internazionale di videoarte.

Sarà inoltre attribuito dalla direzione del festival un premio speciale al miglior film italiano, individuato tra tutte le opere selezionate per la fase finale della rassegna. Una rappresentanza di studenti degli istituti superiori flegrei assegnerà, infine, il premio “Giuria Giovani” al miglior cortometraggio di ciascuna categoria.

 Tra gli eventi collaterali della manifestazione, lo svolgimento, presso Palazzo Toledo, di un convegno sul rapporto tra donne, linguaggio cinematografico e altri linguaggi, con interventi di Maria D’Ambrosio (responsabile Pari e Dispari – Sportello per le Pari Opportunità del comune di Napoli presso il Suor Orsola Benincasa), Francesca Marone(direttrice del Laboratorio interdisciplinare Donne, Genere e Formazione della Federico II), Aurora Spinosa (direttrice dell’Accademia di Belle Arti di Napoli), Valeria Varriano(docente di lingua e letteratura cinese all’Orientale).

“Anche quest’anno – sottolineano i direttori organizzativi del festival, Rossana Maccario e Aldo Mobilio – la rassegna è realizzata grazie al prezioso sostegno dell’Associazione Albergatori Campi Flegrei, alla collaborazione dell’Azienda Autonoma Cura Soggiorno e Turismo di Pozzuoli e al lavoro dei tanti volontari che con entusiasmo contribuiscono alla riuscita di un evento che cerca di offrire un’immagine diversa del territorio flegreo. Importante evidenziare anche il radicamento di “A Corto di Donne” nel tessuto culturale dell’area metropolitana di Napoli, grazie alle prestigiose collaborazioni avviate con i più importanti atenei e istituti di cultura presenti in città”.

Promossa dal comune di Pozzuoli, insieme alle associazioni culturali “Diálogos”, “Quicampiflegrei” e “Coordinamento Donne Area Flegrea”, la rassegna è patrocinata da: Regione Campania; Provincia di Napoli; Azienda Autonoma Cura Soggiorno e Turismo di Pozzuoli; Consigliera di Parità della Provincia di Napoli; Associazione Albergatori Campi Flegrei; Università degli Studi di Napoli Federico II; Università degli Studi di Napoli l’Orientale; Università degli Studi Suor Orsola Benincasa; Accademia di Belle Arti di Napoli; Goethe-Institut Napoli; Instituto Cervantes Nápoles; Institut Français Napoli; Pari e Dispari – Sportello Pari Opportunità del Comune di Napoli presso l’Università Suor Orsola Benincasa;  Laboratorio interdisciplinare Donne Genere e Formazione “DGF” presso il Dipartimento di Studi Umanistici Università degli Studi di Napoli Federico II; Dottorato di Ricerca in Studi di Genere – Università degli Studi di Napoli Federico II.

Autore: Redazione

Redazione Giornalistica

Potrebbe interessarti

Gianluca Magni

Gianluca Magni: ho lavorato con i grandi ai tempi della pellicola

Da sempre amante della recitazione, parla l'attore Gianluca Magni che, negli anni, ha preso parte a molte fiction e film di successo

Non escludo il ritorno. Film omaggio a Franco Califano

Franco Califano: arriva il film-omaggio

Non escludo il ritorno. Questo è il titolo del film tributo a Franco Califano, diretto da Stefano Calvagna e di cui vi parliamo.

Un frame di Gli Speciali

Supereroi made in Italy: ecco “Gli Speciali”

E' stato ufficialmente rilasciato il trailer del film con i supereroi Made in Italy, Gli Speciali, diretto dal regista Daniele Malavolta.

Lascia un commento