Vertical short movies contest: arrivano i corti girati al cellulare

Fiesta, il Festival del cinema italo-spagnolo rilancia le opportunità per i giovani talenti dell’audiovisivo. Stavolta con un bando dedicato ai cortometraggi verticali, realizzati con lo smartphone, una delle ultime tendenze che sta prendendo sempre più piede per le opportunità che arrivano dal mondo del lavoro, con le richieste dal campo della moda a quello dello sport, come il golf, e non solo.

Vertical short movies contest

L’iniziativa, dal titolo “Vertical short movies contest”, rappresenta una grande opportunità per futuri registi e scenografi, decollata attraverso la partecipazione dei giovani studenti alle masterclass organizzate a Palma di Maiorca, e che sarà rilanciata anche sui palchi dei Festival del cinema di Marettimo, di Belgrado e di Roma.

Il vincitore del concorso verticale potrà partecipare ad uno stage presso la società cinematografica e televisiva UMC Poduction di Milano.

Il concorso si snoda in sei sezioni: VerticalOpen, a tema aperto (rivolta a tutti), VerticalWoman, dedicata all’universo femminile (come autrici e per tema); VerticalComedy riservata alla commedia e alla comicità; VerticalDoc, per Documentari e Docufiction (temi 2019: “MyItaly” e “Migrazioni”); spazio anche al VerticalHome, legato ai temi della casa, e al VerticalTrain, sezione dedicata ai viaggi in treno, sponsorizzata da Frecciarossa.

Il concorso sarà presieduto da una giuria tecnica composta da registi, produttori, sceneggiatori, attori e personalità del mondo dello spettacolo.
Tante opportunità per gli appassionati dell’audiovisivo verticale, fortemente sostenute da Fiesta! Festival del cinema italo-spagnolo di Palma di Maiorca, un evento ormai punto di riferimento per la promozione dei giovani autori italiani, ma anche per il mondo della distribuzione, che quest’anno ha visto tra gli sponsor principali Vueling Italia, la compagnia area spagnola.

Una iniziativa giunta alla quarta edizione, che nasce dalla collaborazione tra il Ministero dei Beni Culturali, Direzione Cinema, l’Ambasciata di Spagna in Italia e l’associazione culturale italiana Abilis, con il sostegno della Direzione Generale Cinema del MiBAC, in collaborazione con la Roma Lazio Film Commission, il Centro Sperimentale di Cinematografia e la scuola di Cinema di Palma de Mallorca, CEF.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.