Erika Marconi. Foto di scena, libera da copyright.

Erika Marconi, racconto donne fragili

A tu per tu con Erika Marconi

Girotondo arriva al cinema dal 22 giugno. Il film di Tonino Abballe racconta le donne e l’amore. La storia viene così  interpretata da un cast di attori variegato e consapevole come: Erika Marconi, Loredana Di Pentima, Massimiliano Buzzanca, Antonella Ponziani, Armando De Razza, Valentina Ghetti.

Erika Marconi. Foto di scena, libera da copyright.

La giovane attrice Erika Marconi con grande consapevolezza e animo interpreta sette personaggi di donne reali e spiazzanti. La Gazzetta dello Spettacolo la incontra in occasione della presentazione del film.

Benvenuta su La Gazzetta dello Spettacolo, Erika Marconi. Sei al cinema dal 22 giugno con il film Girotondo. Parliamone…

Interpreto sette ruoli, sette personaggi con sette problematiche differenti. Sono spesso donne molto fragili e deboli, che si ritrovano a vivere e a gestire situazioni scomode e poco piacevoli, come la violenza subita sia sotto il profilo fisico che psicologico.

Sono donne abusate, vittime di un marito frustrato e possessivo che riversa contro di esse una rabbia incontrollata, ma sono anche vittime di uomini che per spavalderia pubblicano sul web il filmato del loro rapporto sessuale. In questo film abbiamo analizzato anche la violenza psicologica subita dal sesso maschile, come ad esempio un tradimento amoroso, un padre privato dall’amore del proprio figlio perché ostacolato dall’ex moglie, un uomo che vorrebbe un figlio, ma sarà solamente la donna a prendere la decisione per entrambi.

Quale è il messaggio che speri arrivi al pubblico di questo film?

La vita a volte ci riserva situazioni spiacevoli, ma dobbiamo esser forti ed avere il coraggio di chiedere aiuto senza vergognarcene. E’ importante riflettere e magari rivolgersi ad uno psicoterapeuta competente, affinché il dialogo possa rasserenare le menti più disperate e confuse. La vita è meravigliosa se vissuta intensamente e le “cose belle” arrivano generalmente proprio quando non ci crediamo più, perciò nonostante tutto…dovremmo continuare a credere nell’amore.

Un motivo per andare al cinema…

E’ un film che vi farà riflettere su tante tematiche del passato, del presente e del futuro da noi analizzate. Molti di voi si rispecchieranno nella storia vissuta dal personaggio, qualcuno apprezzerà i temi trattati con delicatezza, altri ancora le scene più romantiche.

Cosa ti porterai dietro di questa esperienza?

Conservo nel cuore un mix di emozioni e di stati d’animo altalenanti, un gruppo di lavoro solido, competente ed umano, l’affetto sul set, la gratitudine nei confronti delle persone che mi hanno scelta per interpretare ruoli cosi impegnati e che soprattutto hanno creduto in me.

La colonna sonora del trailer del film è stata affidata a Emma Marrone, una delle cantanti più affermate del momento. Cosa ne pensi?

Abbiamo scelto la canzone di Emma per il nostro trailer poiché sia il testo che la melodia ci sono sembrati adeguati al nostro genere cinematografico.

Erika, parliamo di te. Presentati ai nostri lettori.

Ho iniziato a muovere i primi passi nel campo della moda, precisamente come fotomodella, dopo diversi anni però quel mondo “mi andava stretto”, o meglio sentivo l’esigenza di comunicare, di esprimere me stessa e i miei sentimenti, cosi decisi di iscrivermi in un accademia di cinema e teatro a Roma. Finalmente mi sentivo libera, avevo trovato il mio “posto”, mi sentivo Erika. Durante il percorso di studi ho preso parte in alcuni film e fiction in diversi piccoli ruoli, finché un giorno mi ritrovai in quel provino che poi mi diede l’opportunità di interpretare i sette personaggi nel film “Girotondo”.

Grazie a questo film ho potuto mettere a dura prova i miei sentimenti,ho potuto spaziare, soffrire e gioire insieme ai miei personaggi e ne sono molto soddisfatta. Caratterialmente mi ritengo romantica ed estremamente sensibile, ma sono anche testarda e poco paziente, non sopporto le chiacchiere di poco conto. Amo gli sport estremi come lo snowboard ed il surf, adoro viaggiare ed andare al cinema, mi piace guardare film di tutti i tipi.

C’è un ruolo che ti piacerebbe ottenere?

Sono attratta dai ruoli di un certo spessore, quelli capaci di tirarti fuori emozioni che neanche sapevi di provare. Sono da sempre alla ricerca dell’emozione.

Progetti futuri…

Sto lavorando ad un nuovo progetto cinematografico per la prima volta nelle vesti di regista, precisamente è una coregìa firmata da me e da Tonino Abballe. E’ stato proprio lui ad offrirmi questa opportunità che io poi ho colto al volo. Al momento posso solamente dire che si tratta di una commedia quasi interamente girata nella provincia di Rieti.

Come ti sei preparata a questo film?

Non è stato un lavoro semplice, ho dovuto studiare molto, provare e riprovare giorno dopo giorno. Tonino si è reso disponibile a 360 gradi ed io non posso fare altro che ringraziarlo. Sostanzialmente ho cercato di trovare alcune “chiavi” che potessero caratterizzare un personaggio in maniera del tutto differente da un altro.

Autore: Anna Chiara Delle Donne

Redattrice

Potrebbe interessarti

Gianluca Magni

Gianluca Magni: ho lavorato con i grandi ai tempi della pellicola

Da sempre amante della recitazione, parla l'attore Gianluca Magni che, negli anni, ha preso parte a molte fiction e film di successo

Non escludo il ritorno. Film omaggio a Franco Califano

Franco Califano: arriva il film-omaggio

Non escludo il ritorno. Questo è il titolo del film tributo a Franco Califano, diretto da Stefano Calvagna e di cui vi parliamo.

Un frame di Gli Speciali

Supereroi made in Italy: ecco “Gli Speciali”

E' stato ufficialmente rilasciato il trailer del film con i supereroi Made in Italy, Gli Speciali, diretto dal regista Daniele Malavolta.

Lascia un commento