Festival del cinema spagnolo 2017

Festival del Cinema Spagnolo 2017

A Napoli la 10a edizione del Festival del Cinema Spagnolo

Sbarca a Napoli dal 5 all’11 giugno 2017, presso il Cinema Hart, il Festival del Cinema Spagnolo, evento giunto alla 10a edizione a Roma dedicato al cinema spagnolo e latinoamericano di qualità, in versione originale con i sottotitoli in italiano. La tappa napoletana si inserisce nel quadro di un tour che ha coinvolto e coinvolge molte città d’Italia.

Festival del cinema spagnolo 2017

Il Festival, fondato 10 anni fa da EXIT media, porta a Napoli una selezione di film inediti di recente produzione, tra i più amati e premiati della stagione cinematografica spagnola: titoli che riflettono al meglio modelli produttivi totalmente diversi tra loro, uniti da un preciso filo rosso, fatto di libertà espressiva al servizio della storia, spaziando dalla black comedy al noir, passando per il road movie e il musical. Dopo aver celebrato a Roma la sua decima edizione, con oltre 3.000 presenze in 6 giorni, il Festival si trasforma come sempre in manifestazione itinerante, arrivando così al Cinema Hart.

La selezione, a cura di Iris Martin Peralta e Federico Sartori, presenta l’acclamato “El olivo” di Iciar Bollaín, scritto da Paul Laverty (Io, Daniel Blake), con Anna Castillo, fresco Premio Goya 2017 come Miglior Attrice esordiente che regala anima e cuore a uno dei personaggi femminili più appassionanti dell’ultimo cinema europeo. Quindi “La notte che mia madre ammazzó mio padre” black comedy campione di incassi in patria di Inés París, con Belén Rueda (già in “Mare Dentro” – Premio Goya Miglior Attrice rivelazione; “Con gli occhi dell’assassino” e “The Orphanage”). Esilarante intreccio che mescola Agatha Cristie e il più brillante humor spagnolo, il film si è aggiudicato il Premio del Pubblico al Festival di Malaga 2016.

Tra gli altri titoli inediti di La Nueva Ola, sezione ufficiale del festival, ecco “Cerca de tu casa” di Eduard Cortés, “La próxima piel” di Isaki Lacuesta e Isa Campo, Gran Premio della Giuria e Miglior Regia al Festival di Málaga, e “La mano invisible” opera prima di David Macián, definito come I “Tempi moderni” dei nostri giorni, e “A cambio de nada”, film rivelazione del cinema spagnolo 2016, Premio Goya come Miglior Opera Prima e come Miglior Attore esordiente.

Il Festival, organizzato da EXIT MEDIA distribuzione con l’Ufficio Culturale dell’Ambasciata di Spagna, riceve il sostegno di Acción Cultural Española (AC/E), Ufficio del Turismo Spagnolo, Instituto Cervantes de Nápoles e il Programma Creative Media della UE.

Tutte le proiezioni del Festival del Cinema Spagnolo sono in versione originale con sottotitoli in italiano. I film saranno programmati per tutta la settimana in differenti orari a partire dalle 11 del mattino.

In occasione del Festival Hart propone un menu speciale di cucina spagnola ideato dallo chef Carlos Peña di Milagros gastrobar, La cui filosofia è offrire piatti classici e tradizionali della gastronomia spagnola, con grande attenzione alla qualità, in un ambiente contemporaneo lontano dagli stereotipi della cucina turistica.Salmorejo.

Piatti ispirati ai film che partono dalla tradizione spagnola, per una esperienza unica. Hart è anche Bistrot per cui potrete sempre gustare qualcosa di buono guardando i film.

Autore: Redazione

Redazione Giornalistica

Potrebbe interessarti

Il primo ciak del cortometraggio The Lottery

The Lottery: primo ciak a Roma

Primo ciak nella città di Roma per il film The Lottery, diretto da Giuseppe De Lauri e basato sul racconto di Shirley Jackson.

Karate man

Karate Man: il film sulla vita di Del Falco

Arriva in prima visione su Amazon Prime Video il film Karate Man, diretto da Claudio Fragasso, sulla vita di Claudio Del Falco.

Una scena di Dirty Dancing

Dirty Dancing, nel 2024 un altro sequel?

Il film Dirty Dancing è una pietra miliare del cinema, e si parla di un sequel di cui parliamo con il coreografo Robert Fletcher.

Lascia un commento