Cosetta Turco
Cosetta Turco

Cosetta Turco: tornerei volentieri in televisione

Una carriera felice nell’ambito dello spettacolo, per Cosetta Turco, ed un figlio ed un marito che le riempiono la vita. Tanto e di più in questa nostra intervista in cui si parla delle sue passioni, dell’amore che nutre per suo figlio, e dei progetti futuri.

Benvenuta su La Gazzetta dello Spettacolo, Cosetta Turco. Come stai e come procede la tua nuova vita da mamma?

Potrei dire che sto bene, ma non è del tutto così. Mi sono lesionata i legamenti del ginocchio sciando e quindi non sono in grado di fare granché. La mia vita, ad ogni modo, non si ferma e nonostante le stampelle continuo a fare tutto. La vita da mamma procede alla grande! Gabriel Thomas, il mio piccolino, mi ha completamente rapito il cuore da quando è nato e riempie di amore e felicità le mie giornate. Non è facile organizzarsi con i figli, ma alla fine riesco sempre a conciliare tutto.

Una gravidanza affrontata in pieno periodo pandemico. Quali difficoltà ti sei ritrovata ad affrontare?

Non è stato per niente facile affrontare tutto da sola. Mia mamma non mi è potuta stare vicina nel momento del parto e nemmeno nei giorni a seguire, quando sono tornata a casa. Mi sono ritrovata con un bambino appena nato senza sapere esattamente quello che dovevo fare, ma alla fine è stato bellissimo perché per un mese e mezzo io e mio marito ci siamo dedicati a Gabriel Thomas senza nessuna interferenza.

Affrontiamo un breve excursus circa il tuo percorso artistico. Come ha preso vita, a suo tempo, il tutto?

Ballo sin da quando ero nella pancia della mamma. Sono cresciuta imitando Heather Parisi e Lorella Cuccarini. Devo a loro la mia passione per la danza, in particolar modo. A diciotto anni uno dei miei sogni ha preso forma: essere parte del corpo di ballo della trasmissione “Tira & Molla”, condotta da Paolo Bonolis. Ho partecipato come ballerina a tante altre trasmissioni televisive, in seguito. Ho poi preso parte ad una serie Tv, “Grandi domani”, che mi ha permesso di conciliare danza e recitazione. In quel momento ho capito quello che avrei voluto fare “da grande”: recitare.

Che ricordo hai del tuo periodo da ballerina e dei programmi a cui hai preso parte?

Un ricordo meraviglioso. Sono state tutte esperienze che mi hanno portato a crescere, sia artisticamente che come persona. Mi manca molto la televisione e ritornerei a farla volentieri.

“Grandi domani” è tra le esperienze che ti sono rimaste nel cuore. Parlaci del ruolo che hai avuto modo di interpretare?

Interpretavo una ballerina che studiava in un’accademia di danza, canto e recitazione. Per la prima volta ho avuto modo di stare su un set cinematografico per dodici ore al giorno. Questo ha fatto sì che mi innamorassi del cinema ancora di più ed è stato il mio trampolino di lancio per poi fare tanti altri film.

Cosa si augura Cosetta Turco di poter realizzare in futuro?

Vorrei tanto allargare la mia bellissima famiglia e interpretare un bel ruolo in un film di successo e vincere tanti premi.

Autore: Alessia Giallonardo

Nasco a Benevento, nel 1986. testarda a più non posso, perché Toro. Amo la fotografia sin da quando ero piccola e devo questa passione a mio padre. Stesso discorso per la scrittura, per ogni singola sfumatura di un racconto, di un vissuto, di uno storico incontro.

Potrebbe interessarti

Il teatro Ariston pronto per Sanremo 2023. Foto da Google

Sanremo 2023: chi vince secondo Google?

È già Festival di Sanremo 2023 mania ed impazza su Google la ricerca del vincitore di questa edizione: ecco i candidati.

Gianpiero Rotoli

Gianpiero Rotoli: amo poter conoscere nuovi luoghi e persone

Incontriamo l'attore Gianpiero Rotoli, lo conosciamo per aver preso parte, sin dalla prima serie, a "Le indagini di Lolita Lobosco"

CortoVINCEndo

CortoVINCEndo: Largo ai Corti in TV

Successo per il programma tv “CortoVINCEndo – Largo ai Corti” ideato da Francesco Fiumarella, del "Premio Vincenzo Crocitti".

Lascia un commento