SindroMe - In tempo da te

SindroMe: vi presento “In tempo da te”

Incontriamo SindroMe, che corrisponde al nome di Sara Paniccià, e ci parla del suo nuovo singolo, “In tempo da te”, realizzato insieme ad artisti del calibro di Michele Pecora e molti altri. Una precisione chirurgica, quella di cui Sara parla nel suo testo, che rende chiara ogni sfumatura di un rapporto. Un testo forte, che arriva chiaro all’ascoltatore, in un brano del tutto contemporaneo.

SindroMe - In tempo da te

Benvenuta su La Gazzetta dello Spettacolo, SindroMe. Come procede il tuo vissuto?

Procede bene, grazie mille!

Raccontaci come ha avuto vita il tuo nuovo singolo, “In tempo da te”?

Sono entrata in questo progetto in un secondo momento. Un lavoro che mi è piaciuto parecchio, che mi ha regalato delle belle e importanti collaborazioni.

Importante, per questo pezzo, la collaborazione con il cantante Michele Pecora. Cosa puoi dirci a riguardo?

Michele Pecora è stato il primo a portarmi a prendere davvero sul serio questo mestiere. Ci siamo conosciuti al Premio Ravera, qualche anno fa, e da lì in poi è nata la nostra collaborazione. Ci siamo allontanati, in seguito, per poi ritrovarci, sempre lavorativamente parlando. Gli devo un grazie enorme, per tutto!

Chi è SindroMe e che progetto di vita ha?

Questo nome nasce dalla passione per la psicologia, che ho studiato sempre con tanta attenzione. Il mio progetto di vita consiste nel pubblicare sempre nuovi singoli, per dei futuri album, sperando di poter realizzare sempre nuove collaborazioni, con artisti importanti.

Con chi avresti piacere di duettare, un domani?

Sicuramente con Fulminacci, per i suoi testi e per le innovazioni musicali che porta di volta in volta, oppure con Willie Peyote, per le critiche sociali e quanto altro.

Come ti vedresti sul palco dell’Ariston al Festival di Sanremo?

Mica male! (ride) Se dovesse arrivare non mi dispiacerebbe, ma non è di certo l’unica ambizione della mia vita.

Un sogno nel cassetto?

Diventare anche una psicoterapeuta.

Cosa ti auguri di poter realizzare in futuro?

Desidero poter realizzare cose che possano stimolarmi sempre, che si parli di musica o di altri generi, lavori.

Possiamo aspettarci dei nuovi singoli in uscita?

Sicuramente! Uscirà un nuovo singolo a breve, ma non posso anticipare ancora nulla.

Autore: Alessia Giallonardo

Nasco a Benevento, nel 1986. testarda a più non posso, perché Toro. Amo la fotografia sin da quando ero piccola e devo questa passione a mio padre. Stesso discorso per la scrittura, per ogni singola sfumatura di un racconto, di un vissuto, di uno storico incontro.

Potrebbe interessarti

Lorenzo Papasodero

Lorenzo Papasodero: il tenore che ama l’opera

Per la nostra rubrica "Talenti", è il turno del tenore Lorenzo Papasodero che si racconta dai social alla sua passione per la classica.

Sher B

Sher B: al servizio dell’arte

Compositore, cantante e tanto altro, Sher B, al secolo Mario Spataro lo incontriamo nuovamente per la nostra rubrica "Talenti".

Vincenzo Peluso in un frame di Currite Currite

Vincenzo Peluso: la mia Napoli in Currite Currite

Raccontiamo Currite Currite, il brano grazie al quale Vincenzo Peluso si cimenta nella sua più grande passione: la musica.

Lascia un commento