Mirko Jymi
Mirko Jymi

Mirko Jymi: dopo Planets arriva Moment of Reflection

Dopo l’electronic music di Planets, Mirko Jymi torna sulle scene con un nuovo disco che si intitola Moment of Reflection. Moment of Reflection è un album meno elettronico, più prog del precedente e per molti versi intimistico. Il cd contiene sei tracce ed è totalmente strumentale, un genere molto amato dal musicista. Registrato tra Roma, Salvador De Bahia e Sao Paulo, Mirko ha arrangiato e composto tutto il materiale interamente da solo.

Mirko Jymi
Mirko Jymi

Moment of Reflection è un disco completamente diverso da Planets. Mirko Jymi come mai hai deciso di dare una virata così drammatica alla tua musica e passare dall’ambient e dall’elettronica al prog?

Semplicemente perché avevo in mente un album più prog e molto più chitarristico che potesse abbracciare il prog anni ’70 ’80 ’90 fino ai giorni nostri. E poi mi piace fare sempre il possibile per non ripetermi, cerco sempre di spaziare tra vari generi come tra l’altro ho sempre fatto nel corso della mia carriera.

Come era stato accolto Planets dal tuo pubblico e come credi che verrà accolto Moment of Reflection?

Planets e stato salutato molto bene sia in Italia che in Brasile e anche in altre parti del mondo. Moment of Reflection, è un lavoro che si rifà essenzialmente alla mia passione per le sonorità ambient, e jazz fusion.

Non pensi che un cambiamento così grande possa in qualche modo disorientare i tuoi ammiratori?

Beh spero di no anche perché chi mi segue sa benissimo che amo cambiare sempre e sperimentare nuovi generi musicali.

Da dove hai preso l’ispirazione per Moment of Reflection?

L’idea mi è venuta una sera in studio in Brasile mentre facevo dei fraseggi al pianoforte.Ero lì quando così all’improvviso ho deciso che avrei fatto un album strumentale di progressive rock.

Siamo ancora in pandemia e di conseguenza, proprio come è successo per Planets non ti sarà possibile presentare il tuo disco dal vivo. A questo punto hai pensato ad esempio ad una presentazione in streaming?

Allora fine mese dovrei ripartire per il Brasile dove terrò dei concerti. Naturalmente mi piacerebbe fare anche qualcosa in Italia ma non una diretta streaming..Vedremo, qualcosa mi inventerò per presentare Moment of Reflection al mio pubblico.

Qual è il pezzo di Moment of Reflection che ti piace di più e perchè?

Quello che mi piace di più è Moments of Reflection, un pezzo di 11 minuti, al quale mi sento particolarmente legato e che ha dato un po’ il la all’intero cd

Cosa stai facendo in questo periodo? Stai per caso preparando un nuovo disco?

Negli ultimi tempi ho composto molta musica che è andata a far parte di Planets e Moment of Reflection. Adesso usciranno le

ristampe degli albums che ho inciso con i The Trys la mia ex band, più il mio primo progetto ambient del 2004 che si intitola Mirkojymimusicalproject. Per il 2022, poi, spero di concretizzare un grande progetto jazz rock fusion che ho in mente da un po’ e che vede la collaborazione di famosi artisti internaziona

Autore: Susanna Marinelli

Giornalista pubblicista, ha scritto tra le altre per le riviste Cioè, Debby, Ragazza Moderna, Vip, Eva 3000, Grand Hotel, Gossip, Tutto, Nuovissimo...Ha partecipato come ospite a varie trasmissioni tv tra cui La Vita in Diretta e in radio per Radio2Rai.

Potrebbe interessarti

Social-tendenze del Festival di Sanremo 2023

Festival di Sanremo 2023: le social-tendenze

A meno di due settimane dall’inizio del Festival di Sanremo 2023, il fenomeno emergente di tendenze social svela le classifiche.

Robbie Williams live. Foto dal Web

Robbie Williams infiamma Bologna

E' partito da Bologna il tour europeo di Robbie Williams in celebrazione dei suoi venticinque anni di carriera. Ecco cosa è successo.

Gio Montana a Verissimo. Foto dal Web

Gio Montana: vivere di musica è il mio unico desiderio

Incontriamo Gio Montana, reduce dalle passate edizioni di "Amici di Maria De Filippi", che presenta il nuovo singolo, "L'ultima volta".

Lascia un commento