La canzone napoletana rivisitata dai Posteggiatori Tristi

Al Marte Mediateca di Cava de’Tirreni, lo spettacolo dei Posteggiatori Tristi. La formazione di musicisti riprende in chiave comico-clownesca una tipica espressione dell’arte di strada napoletana, la cosiddetta “posteggia”, antica forma di intrattenimento musicale che si metteva in scena soprattutto tra i tavoli di trattorie e pizzerie di Napoli.

Posteggiatori Tristi
Posteggiatori Tristi. Foto Ufficio Stampa.

Il gruppo continua questa tradizione rinnovandola con l’inserimento di elementi teatrali e con un lavoro sui personaggi e sul repertorio musicale, che spazia tra le “macchiette” comiche e le “canzoni di giacca” drammatiche, da Renato Carosone a Raffaele Viviani, passando per Ernesto Murolo e tanti altri.

A questo repertorio si accompagnano incursioni in altre aree musicali, dalla vecchia canzone comica italiana al tango argentino. L’aspetto musicale è poi affiancato da momenti di interazione con il pubblico, azioni sceniche, gag comiche.

A comporre il gruppo di musicisti, quattro interpreti: Karamazov – Pietro Botte (voce), M° Severo Lapezza – Davide d’Alò (clarinetto), Helene Coriace – Anne-Laure Carette (fisarmonica), Qualcuno Esposito – Emanuele Esposito (batteria).

I Posteggiatori Tristi sono nati nel  2011 e da allora hanno prodotto 7 spettacoli musical-teatrali e 4 videoclip. Vincitori del Premio Carosone 2011, si sono esibiti  con Vinicio Capossela sul Palco del Teatro Bellini di Napoli, e con Nino d’Angelo su quello del Teatro Augusteo di Napoli. Hanno portato le loro performance in giro per prestigiosi festival e locali in Italia, Svizzera e Francia.

Potrebbe interessarti

Claudio e Diana - Passione per la musica

Claudio e Diana: gli ultimi romantici della musica napoletana

Uniti dall'amore l'uno per l'altra e dalla musica. Oggi vi parliamo della storia d'amore e di musica di Claudio e Diana.

Lascia un commento