Capri-Danza

Positano incontra Capri con la danza

Capri-Danza

Positano città della danza tutto l’anno, centro aggregatore e propulsore di una Campania che punta per la prima volta sul ‘sistema danza’ come ‘impresa culturale diffusa’ e attrattore per il turismo di qualità mettendo ‘in rete”’il premio più prestigioso, la 43esima edizione di Positano Danza Premio Massine (Spiaggia Grande, 5 settembre) e un Gala tra gli eventi di punta dell’estate caprese, “Capri Danza International” (Certosa San Giacomo , 8 agosto). Cuore del progetto “Positano incontra Capri” firmato da Laura Valente per il Comune della costiera amalfitana (al quale la Regione Campania ha attribuito il massimo punteggio per aderenza alle direttive europee) saranno le nuove sezioni Positano Winter e Positano Young dedicate ai giovani e alla conservazione della memoria con la creazione di un centro di documentazione della danza.

Fare di Positano l’autentica “mecca” di tutti gli appassionati di danza, non solo per un giorno ma tutto l’anno è la sfida che vuole vincere il sindaco Michele De Lucia: “La partnership con Capri rafforza ancora di più la nostra visione e ha già dimostrato di funzionare magnificamente – dichiara De Lucia – Positano città della danza tutto l’anno: è questo l’obiettivo del progetto che con una serie di eventi e di azioni vuole stimolare le energie del territorio e degli operatori del turismo e della cultura puntando sulla destagionalizzazione. Un binomio fortissimo quello Positano-Danza, raccontato da una storia mitica i cui echi affascinano ancora il mondo e che non può esaurire la sua capacità di attrattore turistico in un giorno solo ma deve divenire sempre più identitario e attrarre cosi visitatori di fascia alta in ogni stagione. Mi fa piacere inoltre sottolineare un aspetto innovatore di questo progetto, che riguarda i giovani e la formazione: saranno loro i veri protagonisti di questo percorso”.

Autore: Redazione

Redazione Giornalistica

Potrebbe interessarti

Nadia Toffa

Nadia Toffa, cuore d’angelo di ironica Iena

Intervista a Margherita Rebuffoni, mamma di Nadia Toffa, che esprime il suo desiderio affinché "La Iena" no venga dimenticata.

Franco Zeffirelli. Foto dal Web

Franco Zeffirelli: l’omaggio per il centenario

Il 12 febbraio Firenze ricorderà uno tra i più grandi registi italiani, con una giornata commemorativa a lui dedicata: Franco Zeffirelli.

Gli alunni dell'Istituto Comprensivo Galluzzo di Firenze per Cinedecameron

Cinedecameron: il cinema per ricordare Boccaccio

Gli alunni dell'Istituto Comprensivo Galluzzo di Firenze grazie a Cinedecameron rivisitano, in un inedito cortometraggio Boccaccio.