Il Pancio durante la trasmissione Sbandati
Il Pancio durante la trasmissione Sbandati

Tra Web e TV, incontriamo Il Pancio

Un panelist di eccellenza a Sbandati, ecco cosa ci racconta Il pancio

Andrea Panciroli, meglio noto al mondo del web come Il Pancio, è uno dei panelist della seguitissima trasmissione in seconda serata su Rai 2, Sbandati.

Il Pancio durante la trasmissione Sbandati
Il Pancio durante la trasmissione Sbandati

Un fenomeno tutto italiano che desta tanta curiosità già dalla biografia del suo sito, ironica come la sua verve, dove racconta della sua “nascita a Betlemme”. Sul Web da Giugno del 2014, la webstar ad oggi conta oltre 2 milioni di follower su Facebook, che quotidianamente guardano e commentano i suoi video ironici ed irriverenti.

Noi lo abbiamo incontrato per voi dietro le quinte di Sbandati, e ci ha raccontato il suo rapporto con lo Spettacolo.

Benvenuto su La Gazzetta dello Spettacolo Andrea. Web e Televisione, cosa cambia secondo Il Pancio?

Cambia quasi tutto, nel senso che non hai più la cognizione di come la tua immagine esce dall’altro lato, nei confronti del pubblico. Questo perché sul Web in linea di massima ti produci tutto da solo, cosa che invece in televisione non avviene.

Il feedback cambia ed è immediato sul web perchè mi rendo conto di quanto diventa virale un contenuto, e poi mi dirigo, mi produco, mi scrivo, dirigo audio e fotografia oltre che scegliere le musiche, qui in TV invece, semplicemente mi limito a studiare quello c’è avverrà in puntata, ma tutto il resto non dipende da me.

Ti senti filtrato avendo qualcuno che “coordina il gioco”?

No. Un secco no! Anzi a dire il vero, proprio qui a Sbandati, c’è stata molta libertà in quanto l’anno scorso penso che mi abbiano anche aspettato, visto che per le prime 30 puntate non sono venuto fuori in tutto me stesso, ma poi le cose si sono evolute. Come diceva il direttore in conferenza stampa, qui c’è una volontà di crescita e soprattutto io, in prima persona, mi sento molto in famiglia… qualcosa che al mondo d’oggi è raro perché tutto si gioca mettendo in campo l’audience, qui invece ho trovato proprio una possibilità di vivere il quotidiano.

Il Pancio ed il mondo dello Spettacolo. Che rapporto hai con cinema e musica? Un film ed una canzone che ti identificano!

Io con i titoli vado malissimo (ride). Sicuramente se fossi una canzone sarei Una Vita Spericolata di Vasco Rossi… ma proprio in generale. Se fossi un film direi Blow, il film con Johnny Depp e Penélope Cruz.

Autore: Francesco Russo

Giornalista ed Imprenditore Digitale. CEO dell'agenzia di Digital Marketing FREVARCOM. Direttore responsabile ed editoriale del quotidiano La Gazzetta dello Spettacolo e coordinatore Editoriale di Oggi Quotidiano. Fondatore di magazine come Mangiamm, Vivo di Lusso, I Like Night e Prenotami.

Potrebbe interessarti

Roberto Chevalier

Roberto Chevalier: un mestiere da uno nessuno e centomila

Abilissimo nel suo mestiere, sin da bambino, ritroviamo Roberto Chevalier, attore e noto doppiatore di Tom Cruise e Tom Hanks.

Francesco Fiumarella del Premio Vincenzo Crocitti

Francesco Fiumarella racconta il Premio Crocitti

Incontriamo Francesco Fiumarella, autore e direttore del "Premio Vincenzo Crocitti International", che ci parla di meritocrazia.

Francesca Rettondini

Francesca Rettondini: tornerei a Verona

Una donna forte, risoluta, sorridente, Francesca Rettondini, che abbiamo avuto modo di incontrare per raccontarci di se.

Lascia un commento