Cristiana Capotondi in Metti una notte

Terminate le riprese del film Metti una notte

Cristiana Capotondi in Metti una notte

Metti una notte, fine dei ciak

Sono terminate le riprese del film Metti una notte, opera prima del regista Cosimo Messeri. Il film è stato girato per 5 settimane a Roma e nel cast di attori ci sono: Cosimo Messeri, Amanda Lear, Cristiana Capotondi, Elena Radonicich, per la prima volta sullo schermo Flavia Mattei con Marco Messeri e la partecipazione di Massimiliano Gallo.

Il film prodotto da Angelo Barbagallo per BiBi Film in collaborazione con RAI Cinema e la sceneggiatura di Jackie Buondonno e Cosimo Messeri.

Metti una notte

Metti una notte racconta di un giovane entomologo di nome Martino in crisi sentimentale, che torna a Roma a trovare l’adorato zio. Appena arrivato a Roma, lo zio gli chiede il favore di fare da babysitter alla figlia di alcuni amici.

Una volta arrivato a casa di Linda, la bambina, Martino scopre che assieme a questa c’è anche Lulù, la sua eccentrica e imprevedibile nonna. Tutto si complica quando Martino riceve la telefonata di Tea, un antico amore incontrato il pomeriggio stesso per caso. La ragazza è in pericolo e gli chiede aiuto.

Martino entusiasta all’idea di poterla salvare è costretto a portarsi dietro nonna e bambina in una serie di avventure e disavventure, incontri e imprevisti, in una Roma notturna alla ricerca di un nuovo amore.

Autore: Redazione

Redazione Giornalistica

Potrebbe interessarti

Il primo ciak del cortometraggio The Lottery

The Lottery: primo ciak a Roma

Primo ciak nella città di Roma per il film The Lottery, diretto da Giuseppe De Lauri e basato sul racconto di Shirley Jackson.

Karate man

Karate Man: il film sulla vita di Del Falco

Arriva in prima visione su Amazon Prime Video il film Karate Man, diretto da Claudio Fragasso, sulla vita di Claudio Del Falco.

Una scena di Dirty Dancing

Dirty Dancing, nel 2024 un altro sequel?

Il film Dirty Dancing è una pietra miliare del cinema, e si parla di un sequel di cui parliamo con il coreografo Robert Fletcher.

Lascia un commento