Francesca Reggiani

Francesca Reggiani e Tutto quello che le donne (non) dicono

Arriva a teatro lo spettacolo di Francesca Reggiani

Una straordinaria interprete della comicità italiana, Francesca Reggiani, torna finalmente a teatro con lo spettacolo Tutto quello che le donne (non) dicono: irresistibile spettacolo che si distingue per brillantezza e originalità tutta al femminile.

Francesca Reggiani

Si susseguiranno ironiche riflessioni sulla complessa realtà di oggi, sulla politica e la sua classe dirigente. Francesca Reggiani porterà in scena nuovi personaggi come Maria Elena Boschi, Giorgia Meloni e Paola Taverna, anche grandi pezzi di repertorio, come Maria De Filippi, Carla Bruni e Patty Pravo, ma anche temi di attualità: tagli alla spesa pubblica, la generazione dei “nati digitali”, l’amore e la vita di coppia.

Tutto quello che le donne (non) dicono è anche un viaggio, un reportage sui mutamenti profondi dell’Italia e dell’italiano; un Paese che ha ridisegnato i suoi confini, che ha promosso i rotocalchi da parrucchiere, le chiacchiere da bar e i quiz televisivi in movimento di opinione.

Tutto quello che le donne (non) dicono

L’amore è veramente una cosa meravigliosa? E’ meglio il Sesso virtuale o reale? Facebook, Twitter, Whatsapp, tutto dipende dal profilo che hai? La chirurgia estetica fa miracoli? E se “il vostro principe” si ostina a non diventare “azzurro”, non pensate sia il caso di cambiare rospo?

Queste sono solo alcune delle domande che l’artista si porrà in uno show che non lascia scampo, con battute fulminee e brucianti, con ritratti feroci e veritieri, con riflessioni acute e scomode…il pubblico sarà travolto da un vortice di emozioni ed umorismo.

Date del tour

Ecco alcune date del tour:

  • 20 e 21 ottobre Foggia
  • 4 novembre Taranto
  • 2 dicembre Sorrento
  • 3 dicembre Grosseto
  • 4 dicembre Civitavecchia
  • 16 dicembre Quarrata
  • 14 Gennaio Mestre
  • 28 Gennaio Firenze
  • 31 Gennaio Alessandria
  • 8 Febbraio Aprilia
  • 23 Febbraio Cassino

Francesca Reggiani

Si diploma presso il “Laboratorio di esercitazioni sceniche” di Gigi Proietti e esordisce in televisione nel programma La TV delle ragazze. Successivamente fa parte del cast del programma comico Avanzi in onda tra il 1991 e il 1993 su Rai Tre. Per lo stesso canale partecipa alla trasmissione Tunnel, mentre per Canale 5 interpreta entrambe le edizioni della serie Caro maestro (1996 e 1997). Passa successivamente a Rai Due nei programmi Disokkupati, La posta del cuore e, per finire, a Convenscion.

Parallelamente esercita la professione anche a teatro, in particolare firma il monologo Non è Francesca nel 1992 per poi proseguire nella stesura e direzione di altre opere, tra le quali, Agitarsi prima dell’uso (1994), Strati d’animo (1999),Punti di vista (2000) e Patty e tutte le altre (2002). Annovera inoltre alcune partecipazioni cinematografiche, tra cui spicca la partecipazione al film Intervista di Federico Fellini. Nel 2005 partecipa come concorrente al programma televisivo Ballando con le stelle; successivamente è nel cast delle fiction Lo zio d’America 2 (2006) e Medicina Generale (2007), entrambe trasmesse su Raiuno. Nel 2006 vince il Delfino d’oro alla carriera (Festival nazionale adriatica cabaret).Dal 3 febbraio 2011 affianca Alba Parietti (della quale, all’epoca di Avanzi, faceva la parodia) nel suo nuovo programma Alballoscuro, in onda su La7d. Sempre dal 2011 partecipa anche al nuovo programma comico di Rai 2 Base Luna.

Autore: Redazione

Redazione Giornalistica

Potrebbe interessarti

Ettore Nicoletti

Ettore Nicoletti: parto con Dreamscapes

Ettore Nicoletti, attore di cinema e teatro, ci racconta dell'uscita nel prossimo settembre di DreamScapes, il podcast.

Teatro Bracco - Stagione Teatrale 2022-23

Teatro Bracco: stagione teatrale 2022/23

Caterina De Santis sul Teatro Bracco: "torniamo a ridere insieme!" Ecco la stagione teatrale 2022/23 con gli spettacoli.

Giorgio Lupano. Foto di Alessandro Rabboni

Giorgio Lupano: ho ancora voglia di mettermi alla prova

Un attore di spessore, Giorgio Lupano, che negli anni abbiamo visto avvicendarsi in ruoli sempre diversi e che si racconta a noi.

Lascia un commento