Luca Bonaffini, nuovo singolo unplugged

Luca Bonaffini, il nuovo singolo a sorpresa

Arriva una sorpresa natalizia di Luca Bonaffini, a conclusione del “Cavaliere degli Asini Volanti unplugged live tour”.

Luca Bonaffini, nuovo singolo unplugged

Si tratta del singolo (registrato presso LS Studio di Mantova durante una pausa estiva) L’Italia al tempo del vinile, con sola voce e chitarra, un po’ come i songwriter americani degli anni Settanta. Il Mondo è quello. Una folk a sei corde arpeggiata in finger style, una voce libera, improvvisata senza correzioni e accorgimenti sonori.

Le dichiarazioni

Racconta Bonaffini: “Avrei voluto registrare tutto un album, con questa modalità abbastanza anacronistica ma a me molto cara. Amo Neil Young, James Taylor, Bob Dylan e tanti altri con-fratelli di sangue musicale del periodo: quello, insomma, del vinile quotidiano“.

Il brano, però, ritrae in maniera romantica e ironica il nostro Paese, adesso.

L’Italia, al tempo del vinile, è quella di adesso perché comunque – anche se i supporti fisici (compresi i CD) sono stati fortemente messi alla prova dalla circuitazione liquida (dal download allo streaming), come dice Luca Bonaffini “E’ l’Italia al tempo del vinile, che non vuole morire, che ha ancora tante cose da finire”, lasciando così un testamento d’autore, un passaggio di testimone tra generazioni che, a cavallo tra i due millenni, sembrano – nel viaggio poetico e metaforico della canzone – ritrovare un luogo e un ideale comune.

Anche la copertina, che riporta il concept di un asinello di legno cavalcato da un cavaliere-bimbo (è Luca all’età di tre anni con la mamma di fianco) evoca gli anni Sessanta. “Una ballata gentile, accesa e forse un po’ ideologica ma senza nostalgia” conclude il cantautore.

La canzone, anticipata da Bonaffini durante alcune date del tour, sarà scaricabile dalle maggiori piattaforme digitali dal 1° dicembre prossimo e presentata dal vivo al Teatro Ratti di Legnano il 3 dicembre, in occasione della Giornata Mondiale della Disabilità.

Conclude Luca ironicamente: “Certo che è davvero il massimo, omaggiare il vinile uscendo solo on line“. Ma c’è qualcuno, dietro le quinte, che già immagina un possibile 45 giri.

Su Lucilla Corioni

Nata nel 1959 a Cologne (BS). Nel 2014 ha fondato il marchio LC COMUNICAZIONE lavorando, occupandosi di promozione di artisti del mondo della musica tra i quali: Andrea Braido, Paolo Gianolio, Guido Guglielminetti, Pietruccio Montalbetti, Massimo Germini, Pio Spiriti, Antonio Tarantino, Ricky Portera, Massimo Germini, Gerardina Trovato e Luca Bonaffini che segue fissa da circa 5 anni ed altri. Ha collaborato alla realizzazione di eventi come "La settima nota” (Convention di arte e cultura) per tre edizioni, “Tra pace e memoria” (canzoni per la pace con Stella Bassani), “La protesta e l’amore” (Primo show concept interamente dedicato alla storia della musica leggera italiana), “Il vento soffia ancora” (festa provinciale dell’ANPI), “Prima e dopo il muro” (Canzoni dal dopoguerra ai giorni nostri). Ha curato tour teatrali letterari e musicali, come “Tour Eterni secondi” di Luca Bonaffini, “Tour Amazzonia. Io mi fermo qui” di Pietruccio Montalbetti . Ha curato promozioni letterarie di “La protesta e l’amore. Conversazioni con Luca Bonaffini” , “La musica è finita”, “E vero che il giorno sapeva di sporco”, “Ho sognato di vivere” di Mario Bonanno, “La notte in cui spuntò la luna dal monte” di Luca Bonaffini, “Settanta a Settemila” e "Il mistero della bicicletta abbandonata" di Pietruccio Montalbetti ed altri. Gli amici e collaboratori la definiscono un “Carro armato”. Negli ultimi anni si è specializzata nella promozione di libri ed organizzazione di serate presentazione, nutrendo di un importante data base di assessorati e biblioteche con le quali collabora frequentemente. Scrive e collabora con diverse testate giornalistiche web come "La gazzetta dello spettacolo", Mondospettacolo, Flashstyle Magazine, Malizia Press, Oltrelecolonne, My Canche ed altri . Ha collaborato con LA NUOVA CRONACA DI MANTOVA e lavorato come responsabile marketing per la stessa. Ha lavorato come responsabile delle relazioni esterne e responsabile dell'ufficio stampa della casa editrice musicale LONG DIGITAL PLAYING di Luca Bonaffini. Ha lavorato come responsabile marketing del programma televisivo MASH UP KULT andato in onda sul canale nazionale 63 di GO TV.

Potrebbe interessarti

Angelina Mango. Foto di Andrea Bianchera

Angelina Mango: la mia fuga a Spaccanapoli

Torniamo a parlare del talento di Angelina Mango e del nuovo singolo che prende il titolo di "Che t’o dico a fa’".

Levante. Foto di Kimberley Ross

Levante: l’opera futura a teatro

Il cuore della musica di Levante all'Arena di Verona, ha portato la celebrazione dei 10 anni di carriera e nuovi progetti.

Addio a Frank Carpentieri

Frank Carpentieri: si spegne il sound di Made in Sud

Un amico del quotidiano La Gazzetta dello Spettacolo ed un talento della musica da ricordare: Frank Carpentieri.

Lascia un commento