Marco Mangoni in un frame di Muhammad Ali. Foto da Ufficio Stampa
Marco Mangoni in un frame di Muhammad Ali. Foto da Ufficio Stampa

Muhammad Ali, il nuovo di Marco Mengoni

E’ già successo in rotazione radiofonica e sulle piattaforme Muhammad Ali, il nuovo singolo e video di Marco Mengoni estratto da Atlantico, l’ultimo album di inediti recentemente certificato doppio platino con oltre 40 milioni di stream.

Dopo il successo di Hola (I say) feat. Tom Walker, disco di platino, Marco torna a sorprendere con un nuovo singolo: Muhammad Ali è un racconto, una dedica al mitico pugile ed un invito a prenderlo come riferimento.

Marco Mangoni in un frame di Muhammad Ali. Foto da Ufficio Stampa
Marco Mangoni in un frame di Muhammad Ali. Foto da Ufficio Stampa

È uno dei brani più up dell’album, che parte con un tappeto vocale armonico realizzato ed arrangiato in prima persona proprio da Marco, che riprende i canti dei guerrieri della tradizione Masai per i preparativi alla caccia. I cori ritornano per tutto il brano, tra synthwave e suoni elettronici che catturano l’ascolto e infondono energia. Muhammad Ali è la citazione di un’icona, per ambire a fortificarci e a trasformare ogni problema in una grande opportunità.

Siamo tutti al centro di un ring e dobbiamo imparare ad incassare i colpi, trasformarli e restituirli: molte volte nella vita, ponendoci limiti e ostacoli, siamo noi il peggior nemico di noi stessi.

A rappresentare le piccole grandi battaglie quotidiane, l’istinto e la caparbietà insiti in ciascuno di noi arrivano anche le immagini del videoclip, firmato da Niccolò Celaia e Antonio Usbergo per Younuts!, girato nel sito protetto dello splendido borgo di Ronciglione. Il video torna sul tema della bellezza, uno dei grandi temi del progetto di Atlantico.

Dopo i numerosi viaggi per il mondo, Marco ha sentito ora l’esigenza di riconnettersi alle sue origini, tornando tra le strade e la gente della sua città. Fin dalle prime note Marco ha immaginato questo brano scandito dal ritmo e dal suono festoso e solenne di una banda e proprio per questo, così come per la presentazione dell’album alla stazione Centrale di Milano, nel videoclip ha scelto di essere accompagnato dalla Banda Musicale Alceo Cantiani di Ronciglione.

Il recordman da 48 dischi di platino, che ha recentemente superato i 500 milioni di views su YouTube, e Ambasciatore della campagna Planet or Plastic? di National Geographic, è pronto a partire con Atlantico Tour, il nuovo show prodotto e organizzato da Live Nation che ha già venduto quasi 200 mila biglietti e continua a collezionare sold out.

Il tour, anticipato da cinque anteprime europee (Berlino, Zurigo, Monaco, Parigi, Madrid) che confermano la sensazionale crescita della sua musica anche oltre confine, partirà il prossimo 27 aprile dal Pala Alpitour di Torino per poi proseguire in tutta Italia.

Autore: Redazione

Redazione Giornalistica

Potrebbe interessarti

Kicco Careddu

Kicco Careddu: la musica è la mia strada

Un percorso in musica, per il batterista Kicco Careddu, che ha avuto ancora più luce tra i banchi del programma Amici di Maria De Filippi

Pierangelo Bertoli - Due voci intorno a un fuoco

Vent’anni senza Pierangelo Bertoli

Bertoli, vent’anni di carriera, poi oltre. Il 7 ottobre 2002 Pierangelo Bertoli muore a causa di un cancro a poco meno di sessant’anni. 

Ivan Francesco Ballerini

Ivan Francesco Ballerini: il poeta che scrive con la chitarra

Ivan Francesco Ballerini presenta "Racconti di mare - La via delle spezie", l'ultimo album targato Long Digital Palying

Lascia un commento