Funk Off in The One and Only Funk Marchin' Band. Foto live Radio Monte Carlo fornita da Ufficio Stampa.
Funk Off in The One and Only Funk Marchin' Band. Foto live Radio Monte Carlo fornita da Ufficio Stampa.

Gran finale al Giffoni Street Fest con i Funk Off

Big show dello spin-off del Festival con i Funk Off

Termina con un big show l’ultimo giorno di Giffoni Street Fest con la performance dei Funk Off (100%). Con ben diciannove anni di attività alle spalle ed oltre 800 concerti nei più importanti Festival del mondo, la band ufficiale dell’Umbria Jazz Fest, invaderà la cittadina di Giffoni Valle Piana (SA) dalle 20 di sabato 22 luglio, con un doppio show itinerante: “The one and only Funk Marchin’ Band“.

Giffoni Street Fest

I Funk Off sono stati la prima funky marchin’ band italiana, ed hanno letteralmente dato un senso nuovo alla definizione. Il gruppo ha legato a quest’accezione un tipo di musica che unisce il groove della black music ad arrangiamenti di tipo jazzistico, ad uno stile e ad una melodia italiana, coordinato a movimenti e coreografie di grande impatto visivo ed emotivo.

Sulla loro scia sono nati decine di gruppi simili, in Italia e all’estero, ma la loro energia, la loro grinta, il loro affiatamento e l’originalità della loro musica, scritta e arrangiata da Dario Cecchini, fondatore e leader della band, sono uniche e inimitabili!

Funk Off in The One and Only Funk Marchin' Band. Foto live Radio Monte Carlo fornita da Ufficio Stampa.
Funk Off in The One and Only Funk Marchin’ Band. Foto live Radio Monte Carlo fornita da Ufficio Stampa.

Oltre all’Europa, nel tempo le tournée dei Funk Off hanno toccato Australia, Cina, USA e Brasile. A Giffoni Valle Piana arrivano con questa formazione: Dario Cecchini al sax baritono e alla direzione musicale, Paolo Bini alla tromba, Mirco Rubegni ed Emiliano Bassi alle trombe, Sergio Santelli e Tiziano Panchetti al sax alto, Yuri Romboli e Claudio Giovagnoli al sax tenore, Giacomo Bassi e Nicola Cipriani al sax baritono, Giordano Geroni al sousaphone, Francesco Bassi al rullante, Simone Padovani alla cassa, Luca Bassani ai piatti e Daniele Bassi alle percussioni leggere.

Insieme ai Funk Off, tra gli imperdibili dell’ultimo giorno di Giffoni Street Fest è da segnalare la Compagnia Omphaloz in “Clown Cabaret”. Uno spettacolo muto, un teatro di strada immaginifico dove i numeri di acrobatica, giocoleria, fachirismo e pantomima sono eseguiti da due personaggi che viaggiano su un’estetica tra clown e film muto, alle 19.30 e 21 in Piazza Scarpone.

E, ancora, “Klinke”, della Compagnia Milo e Olivia, va in scena alle 22 in Piazza Fratelli Lumière, raccontando di un corteggiamento mozzafiato per una bizzarra storia d’amore, tra scatole, scale e valigie.

Così il Giffoni Street Fest saluta la città, con un grande “arrivederci a presto” dal Festival nel Festival che accompagna il Giffoni Film Festival!

Autore: Redazione

Redazione Giornalistica

Potrebbe interessarti

Il borgo di Castelfalfi

Castelfalfi: la poesia in un borgo sotto le stelle

Una notte piena di stelle a Castelfalfi, dove unendo arte e vino arriva la nuova edizione di Calici di Stelle, con Elisabetta Rogai.

La coppa del mondo per i Mondiali Qatar 2022. Foto dal Web unspash

Mondiali Qatar 2022: tutto quello che c’è da sapere

Le nazionali di Australia e Costa Rica sono due Paesi agli antipodi ma hanno una cosa in comune: accedere ai Mondiali di Qatar 2022.

Pop Orchestra Fantasy presenta Orchestra Artemus

Pop Orchestra Fantasy sbarca a Pompei

L’Orchestra Artemus con Pop Orchestra Fantasy sabato 6 Agosto farà un excursus nella musica pop a cominciare dagli anni ‘60.

Lascia un commento