Sacro Sud – Anime Salve

Sacro Sud-Anime Salve, un festival di concerti preghiera per la direzione artistica di Enzo Avitabile da venerdì 7 dicembre 2018 a domenica 6 gennaio 2019 una serie di concerti in varie chiese della città.

Avitabile, De Magistris, Daniele alla Conferenza Stampa di Sacro Sud-Anime Salve
Avitabile, De Magistris, Daniele alla Conferenza Stampa di Sacro Sud-Anime Salve



Alla presenza del Sindaco Luigi De Magistris, dell’Assessore alla Cultura e al Turismo del Comune di Napoli, Nino Daniele, e del direttore artistico Enzo Avitabile, è stata presentata a Palazzo San Giacomo la rassegna SACRO SUD – Anime Salve.

La rassegna, che rappresenta il fiore all’occhiello del Natale a Napoli 2018, rientra nel più ampio progetto “Musica del Sud: identità e rivoluzione”, ideato e curato dall’Assessorato alla Cultura e al Turismo del Comune di Napoli e finanziato dalla Regione Campania. 

Realizzata grazie anche al prezioso lavoro di “Black Tarantella”, ed affidata alla collaudata efficienza della “xeventi&Communications” per la comunicazione, la rassegna proporrà da venerdì 7 dicembre 2018 a domenica 6 gennaio 2019, una serie diconcerti in diversi luoghi di culto della città.

Una ricca ed articolata serie di appuntamenti, con ingresso gratuito fino ad esaurimento dei posti, a metà strada tra il Cuore Sacro raccontato dal celebre film di Ferzan Özpetek, e le “Anime Salve” citate anche nel titolo con evidente omaggio all’indimenticabile personalità poetico-musicale di Fabrizio De Andrè.

“Napoli vuole rappresentare un Natale chesia solo vetrina e luminarie
-ha dichiarato l’ass. alla Cultura e Turismo Nino Daniele
ma declinare il paradigma di una cultura capace di trasformare qualunque tipo di turista in viaggiatore, permettendogli di entrare in sintonia con una città depositaria di valori millenari”.


La parola è passata poi al direttore artistico della manifestazione, EnzoAvitabile, che ha aperto il suo intervento definendo la rassegna SACRO SUD – Anime Salve come un “…Festival di Concerti-Preghiera” ed affermando che “…le devozioni sono confidenze che gli uomini prendono col Signore…”.

Una manifestazione tra musica e sacralità aperta a tutte le dottrine di culto,veicolando un senso della vita che non è nelle religioni ed alla quale viene fatto omaggio.
“Ogni mondo è un presepe –  ha concluso Avitabile –  su cui ogni uomo riflette delusioni e sconfitte, desideri, sogni, vittorie. Un non luogo fatto di gente proveniente da ovunque e comunque, che canta il suo inno alla vita a sud delle stelle”.

Prima di lasciare la Sala, il primo cittadino Luigi De Magistris ha parlato di una Napoli dalla cultura aristocratica ed allo stesso tempo proletaria, del potere della cultura, dell’identità della città che, pur avendo radici lontane nel tempo, ha una visione includente e non escludente.

“Ci sono città in cui il Sindaco – ha dichiarato De Magistris – danno addirittura il DASPO agli artisti di strada, che invece io sono ben lieto di avere qui: avranno sempre le porte aperte”.

Potrebbe interessarti

Enzo Avitabile. Foto di Fabrizio Fenucci

Enzo Avitabile con AcusticWorld al Teatro Cilea

Dodici anni di produzione discografica con il progetto “AcousticWorld” per il maestro Enzo Avitabile. E’ …

Uno scorcio di Casertavecchia, location di Settembre al Borgo. Foto da Ufficio Stampa

Settembre al Borgo, Avitabile come direttore artistico

Arriva la tanto attesa kermesse Settembre al Borgo, che illumina di musica Casertavecchia con questa …

Jambo Summer Festival 2018

Jambo Summer Fest 2018

Tutto pronto per la kermesse estiva Jambo Summer Fest 2018 a Trentola Ducenta. Un parterre …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.