Vesuvius Film Festival 2018

Tutto pronto per la seconda edizione del Vesuvius Film Festival è organizzata dall’Associazione Arteggiando in collaborazione con la casa di produzione Sly Production e con l’Accademia di Belle Arti di Napoli.

Vesuvius Film Festival

Direttore artistico del festival Arch. Giovanna D’Amodio, Presidente Associazione Arteggiando.

Il Vesuvius Film Festival, che nasce come concorso di cortometraggi, aspira a divenire nella sua evoluzione una vetrina per la promozione di film di interesse sociale e culturale appartenenti al circuito del cinema indipendente e non solo. Luogo ideale per vivaci confronti tra gli addetti hai lavori del mondo audiovisivo (produttori, autori e distributori, e il pubblico di riferimento), il festival promuove la conoscenza e la diffusione di prodotti di alto valore artistico, capaci di contribuire alla crescita culturale e alla formazione di una matura coscienza critica nei giovani. Madrina del Festival è Marta Krevsun.

Il concorso è rivolto agli studenti e agli amatori ed è suddiviso in tre categorie: categoria Junior che comprende gli studenti delle Scuole Medie inferiori e superiori, categoria senior che comprende le Accademie e le Università (che abbiano corsi di regia cinematografica) e categoria filmaker, che interessa i registi emergenti, non professionisti e amatori del settore. Le tematiche affrontate in questa edizione del festival sono: Arte e territorio, Stalking e violenza di genere, secondo l’idea dello Psichiastra Prof. Piero Prevete, Responsabile del Servizio Antistalking dell’ASL NA1 Centro.

Il programma

Si comincia il 13 dicembre con la conferenza stampa presso la Casina Pompeiana in Villa Comunale a Napoli e la successiva visione e valutazione dei cortometraggi in concorso da parte della commissione esaminatrice, in presenza di giornalisti presso la Casina Pompeiana in Villa Comunale a Napoli.

Segue il 17 una seconda conferenza stampa presso la Sala Giunta del Comune di Caserta, prima del workshop “Come nasce un cortometraggio”, a cura del produttore Silvestro Marino.

Il 19 dicembre c’è invece il workshop “Didattica della bellezza: RAGIONIAMO con gli studenti presso la Sala Cirillo nel Palazzo della Provincia a Napoli che anticipa la presentazione del libro “La violenza di genere su donne e minori” del Presidente Ermanno Corsi, presso Villa Volpicelli. Intervento musicale di Rosa Chiodo.

Il 20 dicembre si presegue con i convegni ed avremo “stalking e violenza sulle donne”, per arrivare poi al 21 dicembre con la proiezione dei cortometraggi selezionati e proclamazione dei vincitori presso il cinema Duel di Caserta, in tale sede verrà data la possibilità al pubblico presente di fungere da giuria popolare.

Il 22 dicembre si terrà il Gran Galà di premiazione presso la settecentesca Villa Domi con la conduzione di Marta Krevsun e gli interventi musicali della cantante Giulia Ligorio, del Maestro Romeo Barbaro “La voce della Tammorra, canti e suoni all’ombra del Vesuvio” accompagnato con “Danze Popolari” a cura di Carolina Casaburi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.