Ilenia Pastorelli

Ilenia Pastorelli: Sogno un ruolo da Catwoman!

Ilenia Pastorelli

Faccia a faccia con Ilenia Pastorelli

Finalmente nelle sale l’attesissimo film ‘Lo chiamavano Jeeg Robot’. Il film che rende omaggio alla serie manga e anime ‘Jeeg robot d’acciaio’ è diretto da Gabriele Mainetti e vede come protagonista Claudio Santamaria. Ma ad affiancare Claudio Santamaria c’è una protagonista femminile sorprendente: l’attrice Ilenia Pastorelli. Ilenia interpreta la bella Alessia, una donna ancora fragile che si sente ancora bambina e che si imbatterà presto nella vita di Enzo. La Gazzetta dello Spettacolo ha incontrato la giovane attrice per una chiacchierata sul periodo magico e da super-eroina che sta vivendo!

Benvenuta su La Gazzetta dello Spettacolo, Ilenia. Nel film Lo chiamavano Jeeg Robot sei Alessia. Parlaci del tuo personaggio

Alessia è una bambina imprigionata nel corpo di una donna. Ha una vita molto travagliata densa di drammi ,violenze e sofferenze. Per evadere da questa sua dura realtà guarda e riguarda il suo cartone animato preferito che è Jeeg Robot, con la speranza che un giorno la venga a salvare.

Alessia ti assomiglia? Quali sono i punti in comune con lei?

Sicuramente l’accento romano, e una positività verso la vita!

E in cosa credi di essere diversa? 

Al contrario di Alessia sono stata portata dalla vita a crescere molto velocemente . Lavoro da quando ho 16 anni, facendo lavori di vario tipo ed entrando così subito nel mondo degli adulti. I cartoni purtroppo li ho abbandonati presto.

Quale messaggio o valore speri che il pubblico colga da questo tuo personaggio?

Alessia è un personaggio meraviglioso. Il suo obiettivo è salvare la “GENTE”.  La stessa gente che poi gli ha fatto del male durante la sua vita. A me ha insegnato molto. Alessia guarda il mondo con gli occhi di una bambina forse ogni tanto dovremmo provare a farlo tutti noi.

Come é stato per te lavorare accanto a Claudio Santamaria?

Ho imparato molto da Claudio e lavorare insieme a lui è stato davvero divertente.

E come esperienza? Quanto ti ha cambiata o migliorata lavorare su questo set? 

E’ stata un’ esperienza nuova e stupenda che sicuramente mi ha insegnato moltissimo. Ho cercato veramente di apprendere il più possibile nel minor tempo. Mi ha dato davvero molto il set.

C’é un aneddoto particolare che porterai nel cuore dopo questa esperienza? 

Il giorno che credo non dimenticherò mai è stato sicuramente il primo giorno sul set. Un’emozione immensa

Ilenia, c’é un ruolo che ti piacerebbe interpretare in futuro?

Si mi piacerebbe interpretare Catwoman!

Il pubblico ti ha amata e sostenuta fin dall’esperienza del Grande Fratello 12. Ad oggi, quale é l’insegnamento che ti ha dato quel reality? 

E’ stata un esperienza intensa. Stare chiusi in una casa per cinque mesi è alienante. Quando sono uscita ho dato sicuramente più valore alle piccole cose, mi sono mancati molto i miei amici e famigliari e questo mi ha aiutato a capire quali fossero le persone veramente importanti nella mia vita.

L’ultimo film che hai visto… 

“Dio esiste e abita a Bruxelles” un film che mi è piaciuto moltissimo.

Sogni nel cassetto che vuoi rivelarci…

Trovare il mio Super Eroe personale!

Autore: Redazione

Redazione Giornalistica

Potrebbe interessarti

Il primo ciak del cortometraggio The Lottery

The Lottery: primo ciak a Roma

Primo ciak nella città di Roma per il film The Lottery, diretto da Giuseppe De Lauri e basato sul racconto di Shirley Jackson.

Karate man

Karate Man: il film sulla vita di Del Falco

Arriva in prima visione su Amazon Prime Video il film Karate Man, diretto da Claudio Fragasso, sulla vita di Claudio Del Falco.

Una scena di Dirty Dancing

Dirty Dancing, nel 2024 un altro sequel?

Il film Dirty Dancing è una pietra miliare del cinema, e si parla di un sequel di cui parliamo con il coreografo Robert Fletcher.