Ciro Ceruti, Oreste Ciccariello e Mariagrazia Vitale in Capricorno come Gesù
Ciro Ceruti, Oreste Ciccariello e Mariagrazia Vitale in Capricorno come Gesù

Capricorno come Gesù: lo short film di Natale

Capricorno come Gesù, uno short film scritto da due giovani autori napoletani: Oreste Ciccariello e Gennaro Scarpato, che emulano l’idea di cinepanettone made in Napoli.

Il cast del film vede la partecipazione di un volto amato dal pubblico napoletano: Ciro Ceruti, già visto spesso in teatro, al cinema e in tv, con le ultime apparizioni sul palcoscenico di Made in Sud (Rai2). In coppia con lui, il giovane Mirko Ciccariello, anche lui con un passato sul palco della fortunata trasmissione televisiva napoletana. Insieme formano un’interessante coppia comica, nonostante il divario generazionale. A completare il cast Rosario Minervini, Mariagrazia Vitale, Paco De Rosa, Simona Ceruti, Stefano Sannino, Virginia Gargiulo.

Il film e il libro sono caratterizzati da una forte spinta comica e poggiano su due concetti chiave: il Natale e le sue tradizioni e la difficoltà che l’essere umano incontra ogniqualvolta si trova a dover compiere una scelta cruciale per il proprio futuro.

Spazio anche a performance musicali nel programma dell’evento di lunedì con Monica Sarnelli e Gianfranco Portogallo (insieme al gruppo Mirage).

Capricorno come Gesù

Silvio Levante e Michele Marino, suocero e genero, sono due inguaribili nullafacenti che rifiutano ogni tipo di impegno lavorativo e si arrangiano come possono. La loro tranquillissima vita, però, sta per essere messa sotto pressione.

Margherita, figlia di Silvio e fidanzata di Michele, fissata per l’oroscopo, è incinta e sta attraversando un periodo di stress preparto. Paolo, l’altro figlio di Silvio, sta per tornare a Napoli dopo aver passato sei anni a Roma per studiare teologia contro il volere di Silvio, che è dichiaratamente ateo.

Già questo potrebbe bastare, ma i due non sanno che tutto ciò è nulla in confronto a quello che sta per succedergli. Per colpa di un telefonino trovato da Michele per caso, finiscono immischiati in una strana storia che li metterà davanti ad una scelta: ritrovarsi, con ogni probabilità, all’interno di qualche brutto giro, ma in compenso ricevere un’ingente somma di denaro, oppure rifiutare e denunciare tutto alla Polizia? Cosa faranno Silvio e Michele?

Sceglieranno l’ignoto e, forse, l’illegale, che potrebbe fornirgli finalmente una tranquillità economica, oppure resteranno nella loro comfort zone che li lascerebbe nella stessa anonima condizione di vita di sempre? La vicenda si snoda nei giorni del 24 e 25 dicembre, quando anche la famiglia di Michele si trova a casa Levante per festeggiare il Natale. Non ci resta che scoprire quale scelta faranno Silvio e Michele…

Autore: Redazione

Redazione Giornalistica

Potrebbe interessarti

Il mio amico Massimo

Il mio amico Massimo: un docufilm per Troisi

In scena a dicembre il docufilm “Il mio amico Massimo” dedicato al grande Massimo Troisi ed alla sua storia.

Bloody Festival Roma - Logo

Bloody Festival Roma 2022: ecco Cucinotta, Arcuri e Fici

Arriva a dicembre la quarta edizione del Bloody Festival Roma, che vede quest'anno ospiti la Cucinotta, la Arcuri e la Fici

Fabio Massa, al centro, insieme a David Morgan Jones e Enrico Lo Verso

Fabio Massa: credo nel mio lavoro

Fabio Massa, attore e regista napoletano, è attualmente alle prese con la lavorazione del suo terzo film, "Global Harmony".

Lascia un commento