Segni d’infanzia, spettacoli per bambini gratis

L’ottava edizione di Segni d’infanzia, festival internazionale d’arte e teatro per bambini e ragazzi dai 18 mesi ai 18 anni, porterà a Mantova, dal 30 ottobre al 3 novembre, compagnie italiane e straniere tra le più innovative, tempo dedicato alla cultura da vivere in famiglia, artisti riconosciuti che si confrontano con i più piccoli.

In coincidenza con un lungo week-end festivo che consentirà alle famiglie di godersi gli eventi senza la preoccupazione di saltare il lavoro o la scuola, la città dei Gonzaga, si lascerà percorrere per cinque giorni dai fili invisibili della tela del Ragno, animale simbolo di questa edizione, durante la quale, i luoghi d’interesse della città diventano speciali contenitori di eventi e attività. Nel cuore del centro storico, la Loggia del Grano, sede della Camera di Commercio, si apre tutti i pomeriggi come un prezioso e accogliente scrigno e si anima di appuntamenti imperdibili con la musica, l’arte dei gessetti, gustose merende e libri da scoprire. E tutto rigorosamente gratis.

Da mercoledì 30 ottobre a sabato 2 novembre, per 30 minuti a partire dalle 18.15, Dolci Note…a merenda propone una degustazione di budini, alla ricerca della propria musica preferita.

Venerdì 1 e sabato 2 novembre, per 45 minuti a partire dalle 15.00, Sfumature. A scuola di gessetti con i maestri madonnari è un’occasione imperdibile per carpire i segreti “dell’arte da suolo pubblico”, in compagnia di Ketty Grossi, artista di fama internazionale in questo campo, che condurrà i bambini alla realizzazione di una grande opera collettiva tutta in punta di dita. Capienza limitata, si consiglia la prenotazione.
Da venerdì 1 a domenica 3 novembre, Batti e Ribatti mette a confronto due percussionisti mantovani doc che si cimentano in un vero e proprio dibattito a colpi di percussioni che si trasforma in un irresistibile concerto in cui anche i bambini possono cimentarsi. A partire dalle 16.30, per 35 minuti di botta e risposta.
“Sulle tracce dei Gonzaga” è invece un libro tutto da giocare che rappresenta la conclusione del progetto “Le regge della fantasia” realizzato nell’ambito del Distretto Culturale “Le Regge dei Gonzaga”. Sabato 2 novembre alle 17.30, la presentazione del volume, quasi un album tutto da colorare, che racconta, attraverso la riscoperta fatta dai bambini e dalle maestre che hanno partecipato al progetto, i luoghi e il patrimonio artistico del distretto culturale gonzaghesco.

Autore: Redazione

Redazione Giornalistica

Potrebbe interessarti

Francesca Ghezzani

Fatti e storie da raccontare, torna Francesca Ghezzani

Giunta alla sua quarta edizione, è ripartita la trasmissione "Fatti e storie da raccontare". Ne parliamo con Francesca Ghezzani.

Psicofarmaci e solitudine. Foto dal Web

Psicofarmaci: perché è importante ridurre lo stigma

La salute mentale sta a poco a poco diventando un argomento di cui si parla più apertamente: un focus sulle terapie da seguire.

Casino di Sanremo. Foto di Sailko da Wikipedia - Opera propria

Casino italiani più famosi: i luoghi

La tradizione italiana con i casino è lunga oltre 300 anni. Ecco i luoghi più famosi e storici d'Italia dove nasce questa attrazione.

Lascia un commento