Caterina Murino. Foto di Rosario Coppolino
Caterina Murino. Foto di Rosario Coppolino

Caterina Murino: recito con passione ed eleganza ogni ruolo

Caterina Murino, attrice bellissima ed elegante. A momenti, anche magnetica nello sguardo e nel portamento. In questa intervista ci racconta delle sue passioni, di come si prepara per affrontare i ruoli che deve interpretare, dell’ultimo successo di cui ha preso parte su Netflix “Mio fratello, mia sorella” nella parte di Giada per la regia di Roberto Capucci con Alessandro Preziosi e Claudia Pandolfi.

Caterina Murino. Foto di Rosario Coppolino
Caterina Murino. Foto di Rosario Coppolino

Benvenuta su La Gazzetta dello Spettacolo a Caterina Murino. Quando non è sul set, com’è una sua giornata tipo?

Nel 2017 ho creato, dopo gli studi di gemmologia qui a Parigi, la mia marca di gioielli in filigrana Sarda e ispirati alla Sardegna per aiutare gli artigiani miei conterranei. Sono da sola, per ora, e mi occupo di tutto. Anche l’Amref , di cui sono ambasciatrice dal 2006, ha un notevole spazio nella mia vita… per non parlare poi di Ilithyia e Hercule… I miei gattini.

Qual è il segreto della Sua tanta bellezza e della Sua professionalità? Come si prepara per calarsi in un ruolo?

Per preparare tutti I miei ruoli , dall’inizio della mia carriera sino ad oggi, ho sempre lavorato con la mia coach Anna Macci. Credo che sia la persona che mi conosca meglio al mondo!! Quando il ruolo é in lingua inglese, francese o spagnolo… Ho ben 2 coachs!

Caterina Murino. Foto di Rosario Coppolino

Recentemente nel film di Roberto Capucci, “Mio fratello, mia sorella”, nella parte di Giada. Un’interpretazione sublime che incornicia la storia di uno dei protagonisti. Cosa ci può dire di quest’esperienza?

Roberto é un « giovane » regista con una sensibilità e professionalissimo da regista consumato !! La sua delicatezza nel lavorare con gli attori traspare da ogni fotogramma del film. Dopo un provino fatto 15anni fa con lui… Mi auguro di non aspettarne altri 15 per la prossima collaborazione.

Ci può anticipare i suoi progetti professionali a breve termine?

Ho in uscita in Spagna, il 22 Aprile, il nuovo film di Alex de la Iglesia « VeneciaFrenia ». In Italia per la regia di Andrea Biglione « Operazione Neet ». In Francia la serie per TF1 « Balthazar« con Tomer Sisley. Inoltre, sto girando un’altra serie francese per M6 «La Maison d’en face» con Thierry Neuvic.

Autore: Sara Morandi

Insegnante per vocazione, giornalista per passione. Amo il teatro perché incarna le emozioni viventi delle nostre anime. Ho sempre scritto di spettacolo e questo mi ha reso felice e mi rende tuttora. Divoro libri e il mio sogno sarebbe quello di scrivere un romanzo.

Potrebbe interessarti

Roberto Chevalier

Roberto Chevalier: un mestiere da uno nessuno e centomila

Abilissimo nel suo mestiere, sin da bambino, ritroviamo Roberto Chevalier, attore e noto doppiatore di Tom Cruise e Tom Hanks.

Francesco Fiumarella del Premio Vincenzo Crocitti

Francesco Fiumarella racconta il Premio Crocitti

Incontriamo Francesco Fiumarella, autore e direttore del "Premio Vincenzo Crocitti International", che ci parla di meritocrazia.

Francesca Rettondini

Francesca Rettondini: tornerei a Verona

Una donna forte, risoluta, sorridente, Francesca Rettondini, che abbiamo avuto modo di incontrare per raccontarci di se.

Lascia un commento