Carolina Di Domenico. Foto di Alessandro Pizzi.
Carolina Di Domenico. Foto di Alessandro Pizzi.

Carolina Di Domenico si racconta

A tu per tu con Carolina Di Domenico

Carolina Di Domenico, bellissima e simpatica conduttrice ed attrice italiana, si è raccontata ai lettori del La Gazzetta dello Spettacolo, facendo scoprire la semplicità e la naturalità che sono alla base della sua spiccata personalità:

Carolina Di Domenico. Foto di Alessandro Pizzi.
Carolina Di Domenico. Foto di Alessandro Pizzi.

Carolina Di Domenico, Lei sarà la presentatrice di un evento prestigioso, la II Edizione del Diversity Media Awards. Ci parli di questa innovativa ed originale premiazione.

Si tratta della versione italiana dei GLAD americani. Si premiano i prodotti cinematografici, televisivi, radiofonici e pubblicitari che meglio hanno trattato i temi lgbt. È il frutto di una ricerca durata un anno raccolta da 12 docenti di 9 università italiane insieme a 2 centri di ricerca che hanno analizzato tutti questi prodotti e hanno stabilito i nominati. Poi il pubblico, attraverso il sito di Diversity, ha votato e scelto i vincitori.

Radio2 Live l’ha voluta protagonista per diversi eventi musicali anche di portata internazionale. Vuol farci partecipi dei suoi innumerevoli impegni?

Conduco insieme a Pier Ferrantini ROCK AND ROLL CIRCUS dal lunedì al venerdì dalle 21.00 alle 22.30 su Radio2 e poi ci occupiamo anche di seguire i migliori concerti con Radio2 live. Quest’estate ci divideremo tra Rock in Roma, Lucca Summer Festival, Pistoia Blues e tanti altri festival. Questa settimana saremo a Barcellona per seguire Il Primavera sound.

La sua carriera professionale è ricchissima di esperienze e di incontri con star di grande calibro, come George Michael, può raccontare ai lettori quella che maggiormente l’ha coinvolta emotivamente?

Andrò su una band che non è famosa come quelli citati ma il mio incontro con i LAMB, duo inglese che ha fatto parte dei miei ascolti per molto tempo, mi ha emozionato molto. Nel 2000 la mia prima intervista con Elisa, che mi aveva conquistato totalmente con Pipes and Flowers, fu difficile da concludere perché mi si bloccavano le parole!

Radio, TV, Attrice, Conduttrice, quali tra questi ruoli sente maggiormente “suo”?

Nella conduzione televisiva mi sento molto sicura e a mio agio, anche la radio, seppur una scoperta relativamente recente per me, mi sta dando belle soddisfazioni. Quello che vedo più inesplorato invece è la recitazione sui cui ho decisamente meno esperienza e cerco di essere il più naturale possibile.

Di cosa va particolarmente fiera Carolina Di Domenico?

Della mia famiglia.

Carriera e vita da mamma, come gestisce due ruoli cosi’ importanti?

Cerco di non trascurare gli aspetti importanti del mio ruolo di mamma e di far tesoro di quello che ho vissuto da bambina per non dimenticare che lo sono stata anche io, con tutto quello che comporta.

Nel suo “cassetto dei sogni”, c’è uno a cui ambisce particolarmente?

Mi sento già molto fortunata e spero che la mia famiglia possa continuare ad essere serena per lungo tempo.Questo il mio sogno.

Vuol salutare i lettori del La Gazzetta dello Spettacolo con un consiglio dettato dalla sua competenza e professionalità, a coloro che intendono affacciarsi nel mondo, per l’appunto, dello spettacolo?

Occhio alle persone di cui vi circondate, non credete a scorciatoie garantite e impegnatevi per raggiungere il vostro obiettivo rimanendo elastici per poter voltare pagina se non dovesse andare bene.

Un grande “In bocca al lupo” a Carolina Di Domenico e grazie, perché nonostante i tantissimi impegni, ha voluto condividere i suoi ricordi e le sue esperienze con noi.

Autore: Silvana De Dominicis

Vice direttore di La Gazzetta dello Spettacolo, amante degli animali, la natura e la cucina veg. Umiltà e sensibilità sono nel contempo i miei pregi e difetti.

Potrebbe interessarti

Paola Barale. Foto di Piergiorgio Pirrone - LaPresse (27-07-2022 Milano)

Paola Barale: Ballando con le Stelle, un regalo che la vita mi ha concesso

Paola Barale, attualmente, è alle prese con Ballando con le Stelle su Rai 1 e ci racconta del suo percorso e di cosa sta vivendo.

Roberto Chevalier

Roberto Chevalier: un mestiere da uno nessuno e centomila

Abilissimo nel suo mestiere, sin da bambino, ritroviamo Roberto Chevalier, attore e noto doppiatore di Tom Cruise e Tom Hanks.

Francesco Fiumarella

Francesco Fiumarella racconta il Premio Crocitti

Incontriamo Francesco Fiumarella, autore e direttore del "Premio Vincenzo Crocitti International", che ci parla di meritocrazia.

Lascia un commento